cibo, vino e quantobasta per essere felici

Ostriche e capesante al tartufo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1


Occorreranno 2 ostriche e 2 capesante per persona.

È necessario aprire le valve, estrarre il frutto da entrambe le conchiglie, lavare le valve ed asciugarle, poi spennellarle con un velo di burro fuso e reinserire l'ostrica.

 

Sopra va posizionata una lamella di tartufo, poi la noce della capasanta, infine un pochino di burro lavorato con pochissimo sale e ancora tartufo.

Si noterà che le capesante staranno strette strette in questo alloggio, ma in cottura il loro volume diminuirà sensibilmente e quando si aprirà il sigillo i frutti saranno avvolti da una morbida crema e dall'intenso profumo del tartufo.

Quale sigillo??

Quello che si otterrà facendo combaciare le due parti dell'ostrica e chiudendole con una striscia di pasta sfoglia.

In forno a 200° per 5/6 minuti.

Rimane solo la sorpresa ed il piacere dell'assaggio!

Fabiana del Nero

Tagli e Intagli


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.