cibo, vino e quantobasta per essere felici

Cheese Pops all'uva e patate al burro di vaniglia

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Un doppio finger per un doppio piacere... almeno!

Comodissimi perché si può giocare d’anticipo, di semplice esecuzione, ma con una sorpresa nel “cuore.”

Per 20 fingers avremo bisogno di

Cheese pops:

Rose di vitelotte:

  • Patate viola 400,00 g
  • Burro 70,00 (30 + 40)
  • Tuorlo 1
  • Parmigiano Reggiano 40,00 g
  • Bacca di vaniglia 1
  • Sale, pepe

Procediamo:

Staccare gli acini, lavarli ed asciugarli.

Lavorare a crema la robiola con il castelmagno grattugiato, lo yogurt greco, sale e pepe

Avvolgere ogni acino d’uva con il composto di formaggio, rassodare al frigo.

Rotolare le biglie nelle nocciole tostate e tritate, conservare in frigo e poi tagliare a metà in modo che sia posto in evidenza il mezzo acino contenuto.

Volendo esagerare si può svuotare l’acino dei semini ed inserire una goccia di miele ed una nocciola.

Se preferite un boccone di dimensioni maggiori non dividetelo e piantate dritto al cuore una palettina di legno(tipo ghiacciolo), diventerà un lollipop salato.

Porre di fianco a questo bocconcino la rosellina di patate vitelotte.

Cuocere in acqua bollente salata finchè cedevole alla forchetta, sbucciare, passare allo schiacciapatate, unire poca acqua di cottura e 30 gr di burro in fiocchetti.

Unire il tuorlo ed il formaggio grattugiato, verificare e correggere la sapidità, pepare.

Utilizzando un coppa pasta quadrato formare direttamente in teglia protetta dei piccoli cubi di crema di vitelotte e sormontarli con una rosellina dello stesso composto realizzata semplicemente introducendo il composto in sac à poche con punta a stella larga.

Quella in foto è stata invece intagliata, cotta al vapore ed appoggiata sopra il cuscinetto di vitelotte.

Passare al forno 7/8 minuti a 200°.

Servire con un ciuffo di burro alla vaniglia ottenuto lavorando a pomata il burro, la bacca di vaniglia incisa e “grattata” ed una presa di sale.

Avvicinare fra loro il cheese pops all’uva rosa, il fiore di patata viola ed il burro alla vaniglia, l’accordo cromatico sarà vincente, il sapore pieno e stuzzicante.

Chef Fabiana del Nero

Tagli e Intagli


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.