cibo, vino e quantobasta per essere felici

Natale 2014 con il menu di Carnia Food Design

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1


premiazioni aplis premiazioni aplis Dall'antipasto al dolce i turisti e gli appassionati delle tradizioni gastronomiche potranno immergersi nella cucina tipica carnica a Natale con il primo menù di Carnia Food Design. I vincitori della prima edizione del contest dedicato alla cucina fra tradizione e innovazione, proporranno infatti le loro ricette al Grand Hotel Gortani di Arta Terme e all'Hotel Aplis di Ovaro. Oltre al piatto vincitore assoluto, la “minestra di fagioli e patate con maltagliati rustici di grano saraceno”, della chef Amabile Dassi del Grand Hotel Gortani, si potranno gustare i sapori della Carnia con gli altri piatti che si sono aggiudicati i premi di Carnia Food Design ovvero l'antipasto di patè con pan brioche ai fichi dello chef Roberto Filaferro dell’Hotel Aplis di Ovaro, il Mazorìn, un secondo a base di germano reale e verdure di Emanuele Monego della Stella d’Oro di Verzegnis e la torta di mele in chiave di strudel, Lettera d'amore alla Carnia, di Rita Lenisa di Borgo Poscolle Cavazzo Carnico. Carnia Food Design è un’iniziativa di Coop Cramars realizzata grazie al sostegno di Euroleader nell’ambito del PSR FVG 2007-2013 Asse IV Leader, per il coordinamento scientifico di Slow Food Fvg. Il valore aggiunto della prima edizione di Carnia Food Design, che si è articolata in quattro laboratori e quattro contest per una settantina di chef, food blogger e appassionati del territorio, sta anche nelle premesse del progetto: la scorsa estate è stato condotto un vero e proprio "censimento" che ha portato a mappare capillarmente le tipicità agroalimentari della Carnia e il comparto produttivo, portandolo a fare rete in modo sistematico con la ristorazione in un’unica filiera a km 0 con oltre un centinaio di agroturismi, trattorie, ristoranti, hotel e strutture ricettive. Un vero “Carnianet” agroalimentare ed enogastronomico.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.