fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Cipolla rossa di Cavasso è PAT

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00

foto Francesco Zanetfoto Francesco Zanet

Cipolla rossa di Cavasso è diventata PAT, prodotto agroalimentare tradizionale. Un 2022 positivo per l'Associazione Produttori della Cipolla Rossa di Cavasso Nuovo APS che, con il miglioramento della situazione sanitaria ha potuto nuovamente partecipare a fiere e mercati, principali occasioni di promozione e vendita dei prodotti dei suoi associati.

Prodotti - dalla cipolla cruda ai lavorati - che per la prima volta nel 2022 hanno potuto godere del marchio del PAT grazie all'inserimento nel registro del Ministero dell'Agricoltura che riconosce i Prodotti Agroalimentari Tradizionali.

foto Francesco Zanet  cipolla rossa di Cavasso nuovofoto Francesco Zanet cipolla rossa di Cavasso nuovo

"L'entrata in questo albo rappresentativo del Made in Italy - ha commentato la presidente dell'Associazione Michela Spigolon -, avvenuta ad aprile, ci ha permesso di aggiungere un importante elemento nella nostra promozione. Un marchio che certifica ulteriormente la qualità della nostra produzione sempre più conosciuta e apprezzata dai consumatori e dai ristoratori".

 ph Francesco Zanet cipolla rossa di Cavasso nuovoph Francesco Zanet cipolla rossa di Cavasso nuovo

I numeri del sodalizio sono infatti strettamente legati alle dimensioni territoriali in cui l’ortaggio nasce

Sono una dozzina i produttori associati, persone che conducono un orto personale e aziende agricole strutturate. I soci sono gli eredi della storia della Cipolla Rossa di Cavasso Nuovo, coltivazione che per secoli ha sostenuto le economie della famiglie del paese con la vendita nei mercati di pianura. Da sempre la cipolla cavassina era apprezzata per il suo gusto dolce e delicato e per la sua digeribilità. Nella seconda metà del Novecento questa varietà, ormai coltivata da pochi, ha rischiato di estinguersi. "Ma per fortuna in qualche orto privato era rimasta - ha aggiunto Spigolon - e così grazie all'Associazione formata da produttori locali è partita la riscoperta e l'introduzione nel mercato agroalimentare. Tra l'altro la nostra cipolla si è dimostrata molto duttile, diventando uno stimato ingrediente di qualità".

ph  Francesco Zanetph Francesco Zanet

Ora è tempo di programmare il 2023.

“Le cipolle della raccolta di quest’anno - ha concluso la presidente - sono state apprezzate da tutti coloro a cui le abbiamo proposte lungo questi mesi autunnali appena trascorsi, nei mercati e fiere di settore in Friuli Venezia Giulia e nel territorio nazionale. E ovviamente pure nella nostra Festa d'Autunno e Festa della Cipolla Rossa a Cavasso Nuovo, che si tiene ogni anno nella prima domenica di ottobre. Ora guardiamo al futuro anche con un progetto comunicativo-fotografico".

 


Copyright © 2009-2022 QUBI' Editore
Riproduzione riservata