cibo, vino e quantobasta per essere felici

#agliamicicucinoio challenge i vincitori

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

il piatto di Luca Mascolo di Lissoneil piatto di Luca Mascolo di Lissone

In queste settimane di quarantena Emanuele e Michela Scarello del ristorante bistellato Agli Amici di Godia (UD) hanno dato vita a “#agliamicicucinoio challenge” .Due le regole del contest : ingredienti di stagione e la storia/il motivo del piatto. Non c’erano altri limiti. Un vero successo a giudicare dalla qualità delle schede con allegata fotografia dei piatti realizzati. Ben 44 i partecipanti con oltre sessanta proposte. Due i premiati, uno dal pubblico ovvero da coloro che hanno dato il loro gradimento via instagram, e uno premiato dalla qualificata giuria (riunita in streaming) formata da Maddalena Fossati Dondero, direttrice di La Cucina Italiana, da Roberto Perrone, giornalista e scrittore, da Giuseppe Cordioli giornalista, e dallo staff di cucina e di sala del ristorante guidato dal sous chef Raffaello Mazzolini. Un lavoro non facile quello dei giurati che si sono limitati a giudicare l’utilizzo degli ingredienti e ovviamente dell’aspetto esteriore dei piatti.

 

Ad aggiudicarsi il primo posto decretato dal pubblico è stato @il_bauschef (Luca Mascolo di Lissone, Monza e Brianza) che ha realizzato un’insolita interpretazione della pasta all’amatriciana, dove gli spaghetti sono stati trasformati in raviolo ripieno del sugo e il pecorino è diventato una soffice spuma.  Premiato dalla giuria @ilcuococassaintegrato (Mattia Stefani di Biancade, Treviso) con un piatto basato sui ricordi: ravioli con aringa e ricotta . Come ha scritto nella scheda:<Un piatto creato pensando alla nonna, mamma e alla cucina degli zii. Ognuno di loro mi ha fatto conoscere i prodotti che sono poi fusi nel piatto>. I vincitori saranno ospitati per una cena al ristorante Agli amici, ma prima dovranno ricreare i piatti proposti per l’assaggio da parte dello staff di cucina!

il piatto di Mattia Stefaniil piatto di Mattia Stefani


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.