Terrano e doc transfrontaliera: quinta puntata

"Il Carso è unico dall'Italia alla Slovenia" afferma Boris Lisiak, presidente del Consorzio dei produttori vinicoli del Carso sloveno. Il virgolettato è ripreso da Il Piccolo di oggi 25 ottobre 2015, che è anche la fonte del nostro articolo. "Per il Consorzio non c'è alcun problema con l'Italia, aggiunge Lisjak, semmai ce ne sono con la Croazia, dove (sempre secondo Lisjak n.d.a.) non si produce il vero terrano, in Carso invece sì, per l'85% circa della produzione".  Lisjak è favorevole alla Doc transfrontaliera, il problema burocratico però sussiste eccome. "All'epoca dela registrazione del marchio, ci sarebbe stata la possibilità di ricorrere, ma l'Italia non l'ha fatto". Anche la Regione FVG punta alla Doc transfrontaliera "Terrano e Carso appartengono a un'area comune non divisibile da un confine" ha dichiarato qualche giorno fa l'assessore regionale all'Agricoltura Cristiano Shaurli. La domanda sorge spontanea come mai si riapre la questione a distanza di quasi dieci anni?  (continua)

Leggete le puntate pecedenti della querelle ai nostri link

Il Terrano sarà solo sloveno?

Teràn, nome tipicamente sloveno

Dop o doc transfrontaliera: unica via d'uscita per la querelle Terrano

Guerra del Terrano Teran quarta puntata

 

 

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy