cibo, vino e quantobasta per essere felici

Sette chef per sette marmi

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

MetamorfosiMetamorfosi

Metamorfosi. Sette chef per sette marmi è l’insolito abbinamento che ha per protagonisti alcuni cuochi dell’area a ridosso del confine tra Friuli Venezia Giulia e Slovenia, riuniti per un evento ideato da Klementina Koren e Alessandro Vrech e realizzato della ditta Marmi Vrech di Cervignano del Friuli. Metamorfosi è infatti il termine che meglio di ogni altro descrive la genesi del marmo, ma le trasformazioni sono anche alla base degli elementi che caratterizzano una terra di confine.

Nel dettaglio: i sette chef hanno preparato alcuni piatti, utilizzando una lastra di marmo per la mise en place. L’obiettivo del fotografo Fabrice Gallina ha immortalato le realizzazioni. I marmi selezionati sono stati abbinati agli chef pensando sia all’estetica del piatto ma anche alle provenienze delle materie prime utilizzate che hanno spesso dialogato con le venature del marmo sviluppando geometrie e colori seducenti. Le sette cartoline sono una première metaforica dei viaggi verso il Friuli e rappresentano la contaminazione, l’arte, il nutrimento, l’artigianalità e la storia degli autori, riassunti in uno scatto. Immagini che testimoniano la volontà di fare rete, contaminarsi, conoscersi. Dopo essere stati incuriositi dalle  “cartoline” i visitatori potranno godersi i tour in Friuli Venezia Giulia, i tour Metamorfosi appunto. Il primo è in partenza già questo autunno e sarà un percorso da Torviscosa ad Aquileia, per arrivare a Gorizia con la sua storia di confine e a Oslavia, in una delle cantine della Ribolla di Oslavia. 

I protagonisti del progetto sono Stefano Arban (1883, Rooms and Restaurant), Gloria Clama (Indiniò), Uroš, Fakuč (Dam*), Adriano Maniacco (Il vostro Eden) Metullio Matteo e Davide de Prà (Harry’s Piccolo Restaurant*), Michele e Sabrina Moschioni, Emanuele Scarello (Agli Amici**) .

 Bianco Lasa VenatoBianco Lasa Venato

Su marmo Bianco Lasa Venato Arban ha realizzato Tortelli bianchi alle erbe di campo e canestrelli arrostiti, pesto di borraggine e composta di mango e olivello spinoso.

Nero AssolutoNero AssolutoSu Nero Assoluto Gloria Clama ha pensato a un Tortello di zucca

Verde CipollinoVerde CipollinoSu Verde Cipollino Uroš Fakuč ha proposto Uovo cotto in crosta al nero di seppia con patate, prosciutto essiccato e tartufo.

Elegant BrownElegant BrownSu un Elegant Brown Adriano Maniacco ha creato Crudités all’arrembaggio.

EstremozEstremozSu Estremoz  Matteo Metullio e Davide de Prà hanno voluto sistemare un’invitante ricciola, pesca, brûlée non brûlée di funghi secchi, latte di mandorla.

LilacLilacSu Lilac Michele Moschioni ha posto un piatto denominato Rosso Celtico.

Grigio CarnicoGrigio CarnicoSu un elegante Grigio Carnico il due stelle Michelin Emanuele Scarello ha creato Vitello di pascolo alla brace con un filo di rapa rossa.

foto di Fabrice Gallina. 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.