cibo, vino e quantobasta per essere felici

Valorizzare i comprensori vitivinicoli di qualità tra buone pratiche e nuove prospettive

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

citta del vino logocitta del vino logo

"Valorizzare i comprensori vitivinicoli di qualità tra buone pratiche e nuove prospettive”. Seminario a cura di Città del Vino. Mercoledì 18 Novembre (14.30 - 16.30). 

Il seminario rappresenta un momento importante per l’Associazione Città del Vino che, intende rendere omaggio allo scomparso direttore Paolo Benvenuti non solo con un incontro commemorativo ma con un seminario operativo, in cui continuare l’opera da lui intrapresa: portare i temi della valorizzazione delle aree di pregio vitivinicolo nella pianificazione territoriale e urbana e, da qualche anno, anche nelle pratiche. 

 

A questo scopo, il seminario costituisce una riflessione avanzata sull’opera di aggiornamento delle “Linee metodologiche per valorizzare i comprensori vitivinicoli di qualità nella disciplina territoriale ed urbanistica delle aree rurali” , la cui applicazione ha raggiunto un traguardo ventennale, per inserire i temi proposti e dibattuti, anche nell’ambito di Urbanpromo, in questi ultimi anni: la fruizione del paesaggio vitivinicolo, l’accessibilità dalla scala architettonica a quella territoriale, l’efficientamento energetico e le energie rinnovabili, le nuove forme dell’abitare la campagna, la pianificazione del cibo, l’integrazione tra aree di pregio vitivinicolo e politiche di area vasta.
I contributi presentati nell’ambito del seminario rappresentano la base per l’aggiornamento delle linee metodologiche, che richiede oggi di ripensare al rapporto tra vino e piano con nuove prospettive, capaci di valorizzare molteplici interazioni tematiche e le buone pratiche che ne derivano.

Link alla stanza virtuale  

 

 

PROGRAMMA

Presenta e modera:
Valeria Lingua, Docente in Analisi del Territorio e degli Insediamenti nel Corso di Laurea in Architettura dell’Università degli Studi di Firenze. 

Saluti:
Floriano Zambon, Presidente Associazione Nazionale Città del Vino

Interventi:

Pianificazione alimentare e paesaggi agrari: il rapporto fra cibo e città come nuova frontiera. Davide Marino, Professore Associato di Economia ed Estimo Rurale presso il Dipartimento di Bioscienze e Territorio dell’Università del Molise

La sostenibilità nell’impresa e nei territori. Michele Manelli, Presidente di Soc. Agr. Salcheto, VicePresidente di Equalitas, Consigliere del Consortium Wine PEF Pilot

Cambiamenti climatici e pianificazione agricola. Sara Zambianchi, Ricercatrice presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore

La cultura del vino e la cultura dell’abitare. Antonio Fassone, Architetto e consigliere INU

Nuove prospettive per il Piano Regolatore delle Città del Vino: lezioni dal Patrimonio UNESCO. Catherine Dezio, Assegnista di ricerca del progetto “Territori fragili” presso il DAStU – Politecnico di Milano, Docente a contratto di Progettazione Urbana nella Facoltà di Architettura del Politecnico

Recupero e conservazione dei paesaggi vitivinicoli alpini. Bianca M. Seardo, Independent researcher, PhD Pianificazione territoriale e sviluppo locale

Conclusioni
Paolo Corbini, Direttore Associazione Nazionale Città del Vino

A cura di Iole Piscolla, Giornalista e Resp. Promozione, Turismo ed Eventi Associazione Nazionale Città del Vino, e Valeria Lingua, Università degli Studi di Firenze


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.