cibo, vino e quantobasta per essere felici

Manifestazioni di interesse Ocm vino

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

La più grande rete d’imprese del vitivinicolo, coordinata dalla Cciaa di Udine, per la promozione all’estero, sui principali mercati extraeuropei. Ocm vino con la Cciaa, manifestazioni d’interesse entro venerdì Per la nuova edizione del progetto, con bando regionale di prossima pubblicazione. Proseguono intanto le iniziative promozionali negli States dell’edizione in corso
Sono aperte fino a venerdì 9 maggio, in Camera di Commercio di Udine, le manifestazioni d’interesse da parte delle aziende per la nuova edizione del progetto Ocm vino, il cui bando è stato appena pubblicato dal Ministero delle Politiche Agricole e che dovrà ora essere promosso per i fondi regionali, anche in questo caso tramite apposito bando, di prossima uscita. All’Ocm, l’ente camerale friulano partecipa fin dal 2010, quando ha dato avvio alla prima Ati (Associazione temporanea d’imprese) che, dalle 22 aziende della prima edizione è arrivata a raccogliere la partecipazione delle oltre 40 nell’ultima, le cui iniziative sono tutt’ora in corso. Di che cosa si tratta? Le aziende del vitivinicolo di tutta la regione possono aderire all’iniziativa, per promuovere la propria attività e i propri prodotti all’estero, sui mercati extraeuropei: le imprese portano il 50% del budget, poiché è prevista una compartecipazione alle spese da parte dell’Unione europea (attraverso il Ministero delle Politiche agricole e la Regione). Ogni azienda può decidere in autonomia a quali attività aderire – Fiere, B2b, eventi di degustazione e diffusione di materiali, informative promozionali, ecc. –, ma il quadro dell’Ati e la Camera di Commercio come supporto logistico «conferiscono al nostro progetto, unico in Italia, la forza di una grande rete fra imprese, che si muove dunque con più peso e organizzazione sui principali e più promettenti mercati di sbocco per i vini della nostra regione, primo fra tutti quello degli Stati Uniti», commenta Giovanni Da Pozzo, presidente della Cciaa, che proprio sul tema delle aggregazioni fra micro e piccole imprese è stata sempre all’avanguardia, proponendo da diversi anni iniziative come l’Ocm, ma anche occasioni di approfondimento e formazione sul tema, incontri fra imprese e bandi di contributi.
Le aziende che volessero aderire alla prossima edizione dell’Ocm possono dunque trovare una scheda per manifestare il proprio interesse sul sito www.ud.camcom.it.
Nel frattempo, proseguono le attività del progetto per l’edizione tuttora in corso, partita quest’anno con la partecipazione di gruppi di aziende dell’Ati alle principali manifestazioni internazionali negli States: dal Vinitaly Us allo Slow Wine Tour, dal Simply Italian Great Wines Americas Tour di Miami e al Gambero Rosso Us Tour tra San Francisco, Chicago e New York. Proprio nei giorni scorsi, a Chicago, c’è stata una delegazione delle aziende dell’Ati friulana, al World Wide Meetings America, dunque ancora una volta in uno dei più prestigiosi e seguiti eventi di settore a livello mondiale.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.