cibo, vino e quantobasta per essere felici

Doc delle Venezie: arriva iscrizione nel registro europeo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

doc venezie logodoc venezie logoLa DOC delle Venezie ottiene la protezione ufficiale del nome e la conseguente iscrizione nel registro eAmbrosia da parte della Commissione Europea, aprendo alla possibilità di richiedere il riconoscimento del Consorzio da parte del Ministero delle Politiche Agricole per affrontare, nella pienezza delle sue funzioni di tutela e promozione, la stagione del rilancio nel 2021.

Pinot GrigioPinot Grigio

 

L'iter di riconoscimento era stato avviato nel 2014 – ha commentato il Presidente del Consorzio di Tutela Albino Armani – un progetto inedito e ambizioso che è stato capace di costruire un concetto allargato di identità territoriale e porsi come punto di riferimento della produzione nazionale e globale di Pinot grigio. Il riconoscimento comunitario rappresenta la meta di un percorso intrapreso con coscienza da tutti i protagonisti della scena vinicola di Friuli, Trentino e Veneto, che hanno saputo accantonare campanilismi e fare squadra a beneficio di un patrimonio comune, il Pinot grigio del Nordest, mettendo in piedi un Consorzio impegnato da oltre tre anni nella tutela del valore del nostro vino e che, ora più che mai, deve ottenere il riconoscimento Ministeriale per entrare nella pienezza delle sue funzioni”.

Il Pinot grigio del Triveneto rappresenta l’85% del pinot grigio italiano e il 43% di quello mondiale  

 

 

“Il nostro obiettivo immediato, adesso, è ottenere il riconoscimento ministeriale del Consorzio entro la fine della vendemmia, così da diventare finalmente e ufficialmente soggetti attivi anche nell’ambito dei finanziamenti della promozione e ripartire nel 2021 con un’offensiva decisa sui mercati internazionali” sottolinea Armani.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.