fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Chiedilo a qb

Conosci l'ostrica di Chioggia?

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Ostrica di ClòOstrica di ClòSi chiama Clò ed è il risultato di anni di ricerca e sperimentazione. Proviene dalle acque di Chioggia, un frutto bivalve vivo legato al territorio.

L’allevamento comporta il posizionamento degli esemplari sfusi all’interno di sacche rigide retinate (“pochette”) disposte a filo d’acqua, dove si affinano a lungo, mentre il continuo e costante moto ondoso leviga il guscio. Il colore del guscio procede dal bianco panna al nero, passando per varie tonalità di bruno, mentre internamente è di un bianco madreperla vivo e brillante. L’esame gustativo evidenzia la carnosità del corpo, turgido e apparentemente croccante. Il gusto iniziale è sapido, vivo, iodato, lascia spazio alla piacevolezza e alla persistenza armonica tipica dei frutti del mare. La zona di allevamento in risacca si trova nelle acque interne dell’Oasi di Cà Roman, a sud della laguna di Venezia, nel litorale tra Chioggia e Pellestrina.

OstricaOstrica

Mentre in estate arrivano a restare immerse fino a 12 ore, in inverno – se il vento e le temperature lo consentono – le ore di immersione si alternano a soste che arrivano fino ai tre giorni. Queste contribuiscono a tenere gli esemplari puliti da alghe e parassiti e a rafforzarne la muscolatura, oltre a fungere da selezione naturale.

OstricaOstrica

Il prodotto è proposto da Cattel attraverso il ramo d’azienda JesolPesca. 

 

 

 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo