cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Il budino gabinetto

1. Caramellate uno stampo da savarin, rotondo con il buco in mezzo e riempitelo poi con cubetti di panettone, o pandoro o pinza o savoiardi, inframezzati da amaretti, uvetta e canditi.

2. Spruzzate con rum o alchermes e versate sopra una crema, tipo crème caramel, fatta mescolando, senza sbattere, 5 uova con 100 g di zucchero e un litro di latte caldo.

3. Cuocete in forno in un bagnomaria caldo a 140° per almeno un’ora.

4. Quando il budino è freddo rovesciatelo su un piatto e servitelo con panna montata. 

Per saperne di più leggi Budino gabinetto per riciclare i dolci avanzi

 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Gli articoli più letti degli ultimi sette giorni:
(questa finestra si chiuderà automaticamente entro 10 secondi)