cibo, vino e quantobasta per essere felici

Doc italiane in via di estinzione?

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Si sta preparando uno scippo del vino italiano da parte dell'Europa. 180 Denominazioni italiane e una trentina di DOCG a rischio. Lo segnala Paolo De Castro , presidente della Commisione agricola del Parlamento europeo. "tutti i vini che prendono il nome del vitigno, come Lambrusco e Vermentino, per fare due sempi, rischiano di essere tolti dalla lista dei vini protetti nella UE". In un lungo articolo Carlo Cambi approfondisce la problematica, sottolineando come basti un tratto di penna per cancellare due terzi delle nsotre DOC e quasi la metà delle DOCG. Con il regolamento che la UE si appresta ad approvare, tale da consentire a tutti di utilizzare in etichetta i nomi dei virigni che oggi sono riservati ai singoli stati. E penalizzata sarebbe soprattutto l'Italia che ha in produzione circa 380 vitigni autoctoni (la Francia una trentina). A rischio sono Malvasia delle Lipari e Zibibbo di Pantelleria, Moscato d'Asti e Vernaccia di Oristano, Primitivo di Manduria e Aglianico del Vulture, Nebbiolo delle Langhe e Vernaccia di Serrapetrona.

Non proteggere più le denominazioni consente di far progredire i trattati di WTO, quelli di libero scambio con gli Usa, scrive Cambi. Così in tutto il mondo potranno produrre e vendere vini simil-italiani.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.