cibo, vino e quantobasta per essere felici

Marzemino. Premio La Vigna Eccellente

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

La Vigna Eccellente Fototeca Strada Vino Sapori Trentino Ph. L. CampolongoLa Vigna Eccellente Fototeca Strada Vino Sapori Trentino Ph. L. Campolongo 

La vigna eccellente. Sono 31 (3 in più del 2019) i candidati al premio La vigna eccellente, ideato nel 2001 dal comune di Isera, che  si contendono il titolo 2020;  provenienti non solo da Isera ma da tutta la Destra Adige, da Mori a Villa Lagarina, a conferma di quanto sia sentita questa competizione.  Sono 46 vigneti su 250 mila metri quadrati gli appezzamenti valutati dalla giuria de La Vigna Eccellente.

Posizione, esposizione, sesto di impianto, forma di coltivazione, tipo di conduzione e tecniche di gestione dell'interfilare, oltre a una corretta gestione del vigneto, gestione della chioma, sfalcio dell'erba, equilibrio vegeto-produttivo e quantità di uva prodotta. Tante le voci che la giuria, presieduta dal Prof. Attilio Scienza, ha preso in considerazione per assegnare l'ambito premio, giunto alla 19° edizione. Protagonisti i vigneti di Marzemino, varietà a bacca nera proveniente dal Caucaso che in queste terre ha trovato un habitat ideale per dare vita ad un grande vino, entrato a buon diritto tra le eccellenze enologiche trentine.La Vigna Eccellente Fototeca Strada VinoSaporiTrentino Ph. M. FacciLa Vigna Eccellente Fototeca Strada VinoSaporiTrentino Ph. M. Facci

 

La Vigna Eccellente nasce dalla consapevolezza che in Vallagarina la cura dei terreni vitati concorre fortemente alla bellezza del territorio, a vantaggio sia di chi lo abita sia di chi lo visita. La  giuria di esperti, presieduta dal Professore Attilio Scienza, Docente di Viticoltura alla Facoltà di Agraria dell'Università di Milano, è composta da Marco Stefanini, Duilio Porro e Bruno Mattè, tecnici della Fondazione Edmund Mach – Istituto Agrario di San Michele all’Adige, dal giornalista e Gran Maestro della Confraternita della Vite e del Vino di Trento Enzo Merz, da Carlo Rossi che, nel 2001, ha tenuto a battesimo il concorso come Sindaco di Isera, e da Franco Nicolodi coordinatore regionale dell'Associazione Italiana Città del Vino.

 

I tecnici hanno stilato un'analisi generale del vigneto considerando posizione, esposizione, sesto di impianto, forma di coltivazione, tipo di conduzione - biologico, integrato, ecc. - e tecniche di gestione dell'interfilare, valutando al contempo la corretta gestione del vigneto, la gestione della chioma, lo sfalcio dell'erba, l'equilibrio vegeto-produttivo e, per ultimo, la quantità di uva.  “In molti casi i vigneti sembrano delle vere e proprie estensioni delle abitazioni, alla stregua dei giardini” ha commentato il professor Scienza.  I nomi dei vincitori, a cui verranno consegnati un assegno di 1.500 euro per il primo posto, 1.000 euro per il secondo e 500 euro per il terzo, verranno resi noti domenica 11 ottobre 2020  alle 16.00, nel Palazzo del Comune di Isera. Nel corso dell’incontro, condotto da Walter Nicoletti, verrà anche conferito per il quarto anno consecutivo il premio speciale intitolato a Francesco Graziola, storico membro della giuria del concorso.

La Vigna Eccellente Fototeca APT Rovereto Vallagarina Zoom FotografiaLa Vigna Eccellente Fototeca APT Rovereto Vallagarina Zoom Fotografia

MARZEMINO 

Il vitigno Marzemino rappresenta una delle varietà più interessanti della vitivinicoltura trentina. Giunto in queste terre quando Venezia dominava i commerci in tutto l'Adriatico, è proprio in Vallagarina che, grazie ad un ambiente ideale e a un clima subcontinentale, è cresciuto fino a diventare il grande vino di oggi. In particolare è nella zona di Isera e dei Ziresi che riesce ad esprimersi al meglio: è proprio qui che nasce infatti il Trentino D.O.C. Superiore Marzemino, un vino che risponde a standard qualitativi ancora superiori rispetto a quelli del Trentino D.O.C. Di colore rosso rubino, scuro con tonalità violacee, presenta aromi e fragranze di frutti di bosco con sfumature floreali di viola mammola, frammisti a note leggermente speziate e vagamente balsamiche.

 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.