cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Un compleanno lungo un anno

Detto fatto. Erano stati anticipati nella riunione prenatalizia degli auguri in Villa Nachini e già dal 13 gennaio 2020 il primo degli incontri consortili è stato organizzato. A partire da gennaio 2020, per festeggiare il 50° anno compleanno della Doc e del Consorzio Tutela Vini Friuli Colli Orientali e Ramandolo saranno infatti organizzati da parte dei tecnici degli eventi specifici allo scopo di valorizzare l’operatività della struttura e di approfondire la conoscenza delle peculiarità del territorio vitivinicolo del Friuli orientale, da parte degli stessi operatori. Degustazioni di gruppo con cadenza mensile nella sede consortile di Corno di Rosazzo e attività di promozione con il supporto AIS in varie regioni d’Italia.

.

Il primo appuntamento era rivolto ai soli operatori di settore (enoteche, ristoranti, bar, titolari o dipendenti, agenti) ma anche noi di qbquantobasta eravamo presenti, sempre attenti come siamo alle novità sul territorio.  La serata è stata condotta dal dott. Matteo Bellotto che si occupa della promozione e della comunicazione del Consorzio e che ha fornito utili elementi di riflessione, supportato dalla presenza di dieci produttori che con i loro vini hanno fornito utili informazioni e approfondimenti: strumenti pratici per proporre nel migliore dei modi i vini del produttori aderenti al Consorzio. 

I prossimi appuntamenti saranno dedicati ai singoli "cru" di tutta la DOC in modo da poter illustrare il territorio in maniera capillare e offrire elementi di conoscenza e valore agli operatori che sono a diretto contatto con il consumatore finale. Un’interessante cassetta degli attrezzi è ciò che i partecipanti si porteranno a casa al termine di questo percorso con nozioni, aneddoti, informazioni storiche e geografiche, tecniche e organolettiche. Tutti elementi preziosi per poter valorizzare i vini friulani da chi è sul campo e a diretto contatto con l’utente finale. Un’opportunità da cogliere al volo visto che l’aggiornamento continuo degli addetti al lavoro è ormai indispensabile per una clientela che si presenta sempre più attenta e più esigente.  Una scelta pragmatica per un compleanno all’insegna della valorizzazione di un territorio che in 50 anni ha saputo esprimere vere eccellenze in campo internazionale e che desidera proseguire ad multos annos.  

 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.