fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Quanto sono moderni i vini ancestrali?

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Indice articoli

pubblicato sul mensile qbquantobasta di ottobre 2022pubblicato sul mensile qbquantobasta di ottobre 2022

ANCESTRALI MA MODERNISSIMI. Praticamente inconfondibili. Sei masterclass previste nei giorni 23 e 24 ottobre 2022 sui vini rifermentati in bottiglia.  Inconfondibile è l’unica rassegna nazionale interamente dedicata ai vini ancestrali e rifermentati in bottiglia (col fondo, sur lie, sui lieviti), vini capaci di dividere chi beve ma che stanno anche vivendo una nuova, entusiasmante, primavera.

La terza edizione del festival, organizzato da Roberto Dalla Riva, dell’agenzia trevigiana Edimarca, si svolgerà a Milano, al The Westin Palace.

InconfondibileInconfondibile

La prima giornata sarà aperta al pubblico, mentre la seconda interesserà principalmente gli operatori del settore (è comunque consentito l’accesso al pubblico).

Le masterclass saranno guidate da Giampaolo Giacobbo e da Massimo Zanichelli, giornalisti degustatori e massimi esperti dei rifermentati in bottiglia e vedranno il servizio a cura dei sommelier di AIS Lombardia, partner della manifestazione. Il festival ospiterà più di 70 produttori e 150 etichette. Domenica 23 ottobre si partirà per un viaggio nei territori in cui la rifermentazione in bottiglia è uno stile di produzione consolidato: Veneto, Emilia-Romagna e Lombardia. Saranno tre tappe per conoscere ogni angolo del mondo delle bollicine rurali.

La  giornata di lunedì 24 ottobre sarà tripartita in degustazioni esplorative: dalla mattinata intitolata “Sui Lieviti” in cui verrà trattata la recente introduzione del metodo sui lieviti nel disciplinare del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG a un pomeriggio con la Doppia Verticale - di ProFondo di Miotto e di Lambrusco Tiepido di Claudio Plessi - in un confronto parallelo che consentirà di capire come questi due vini abbiano sfidato il tempo rimanendo integri e vivi. La giornata si concluderà con ColFondo Agricolo, un momento in cui sedici vignaioli omaggeranno le colline trevigiane e il legame tra il territorio vinicolo e le persone che lo abitano e ci lavorano attraverso una degustazione alla cieca.  

Il costo dei biglietti è di 25€ in prevendita online, 20€ per le associazioni del vino e gratis per gli operatori HO.RE.CA. Ogni degustazione costa 10€ ed è necessario prima acquistare il biglietto d’ingresso per la manifestazione. Per info e prenotazioni

Copyright © 2009-2022 QUBI' Editore
Riproduzione riservata