fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Graziana Grassini firma il prosecco superiore Giusti

4.5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 4.50

Giusti WineGiusti WineGraziana Grassini, la celebre enologa erede di Giacomo Tachis, dopo che nel 2010 il Marchese Nicolò Incisa della Rocchetta, proprietario della Tenuta San Guido, affidò a lei il compito di tenere alto il nome del Sassicaia; entrata nel 2019  nel Comitato Scientifico di ONAV, firma il nuovo Asolo Prosecco Superiore della cantina trevigiana Giusti. 

Uva da un singolo vigneto, quello della Tenuta Aria Valentina, applicando il concetto di Single Vineyard o di Cru, un concetto che ancora poco si applica al Prosecco, generalmente ottenuto da un assemblaggio di uve provenienti da diverse zone. Non è così per il nuovo Asolo Prosecco Superiore Docg Extra Brut firmato da Graziana Grassini, che dallo scorso anno è consulente  della cantina Giusti Wine Ermenegildo Giusti.   «Quando ha fatto il sopralluogo, ha assaggiato la terra e ne sono rimasto molto colpito» racconta Giusti. La Tenuta Aria Valentina si trova nel versante sud che domina la pianura, in una conca dove le piante sono esposte alla luce del sole tutto il giorno e di sera possono godere della fresca corrente d'aria portata dal fiume Piave. Il vigneto che dà le uve Glera ha 13 anni e le viti sono allevate con Doppio Capovolto, tipica del territorio, con una densità di 3600 piante a ettaro.

l'enologa Graziana Grassinil'enologa Graziana Grassini

Il vino è speciale anche per la lavorazione in cantina: dopo la vendemmia manuale, viene effettuata la pressatura soffice di tipo Crémant, a uva intera in atmosfera satura di azoto, da cui si ottiene il 50% di mosto fiore. La maturazione sur lies del vino base dura 2 mesi, segue la spumantizzazione con maturazione sui lieviti per altri sei mesi. Ne risulta un Prosecco Superiore che, come dice Graziana, “fa sostare a lungo il naso sul bicchiere” perché ricco di profumi che cambiano semplicemente ruotando il bicchiere.

A completare il prodotto è la bottiglia, caratterizzata dall’assenza di etichetta e dalle curve sinuose incise nel vetro, che riproducono il profilo delle colline.

 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo