fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

De clos en clos, le vigne del Signore

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

abbazia di novacellaabbazia di novacellaI vini dell'Abbazia di Novacella protagonisti a Merano al banco di assaggio dedicato alla viticoltura nei luoghi di culto. Sabato 5 novembre 2022 alle 11 l’antica tradizione vitivinicola custodita all’interno dei monasteri sarà al centro di un incontro curato dai giornalisti Angelo Carrillo e Rocco Tolfa presso l'Accademia di studi italo-tedeschi di Merano.

La coltivazione della vite e la produzione del vino sono sempre state attività centrali nella vita dei monasteri. Oltre a essere un elemento essenziale durante la celebrazione della santa messa, il vino ha sempre consentito, soprattutto dopo la caduta dell’Impero Romano, di donare ristoro agli ospiti, ai pellegrini e a tutti coloro per i quali le Abbazie rappresentavano un fondamentale punto di riferimento sociale e spirituale.

Ma oggi che ruolo ha il vino in questi luoghi di culto?

 

 

 

Il talk show farà da cornice a un banco di assaggio che consentirà di poter degustare i vini prodotti da alcune Abbazie, a testimonianza di un’attività che tuttora viene portata avanti non solo con grande passione, ma anche con professionalità e competenza.

Tra i vini protagonisti del banco di assaggio ci saranno anche alcune etichette di Abbazia di Novacella, una delle più antiche cantine attive al mondo. Fondata nel 1142 dal vescovo di Bressanone, il Beato Hartmann, l’Abbazia di Novacella è abitata dai Canonici Agostiniani e sin dalla sua fondazione rappresenta un importante centro culturale, tuttora è un polo di educazione e formazione per i giovani. I Canonici curano 25 Parrocchie e sono responsabili del mantenimento e dello sviluppo dell’Abbazia grazie all’organizzazione di molteplici attività, a partire da quelle agricole, alle quali si aggiungono le visite guidate all’Abbazia, il Collegio, il Centro Convegni, la gestione dell’enoteca interna e della Stiftskeller. Gestisce due aziende agricole, una in Valle Isarco a Novacella e una a Cornaiano, la Tenuta Marklhof. Produce annualmente circa 700.000 bottiglie, per il 70% bianchi, ed esporta in 40 paesi nel mondo. L’Abbazia è proprietaria anche di boschi, frutteti e pascoli d’altura. All’interno della Stiftskeller è possibile acquistare i  vini e altri prodotti dell'Abbazia.

 


Copyright © 2009-2022 QUBI' Editore
Riproduzione riservata