cibo, vino e quantobasta per essere felici

Fotonotte maratona notturna di fotografia

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

FOTONOTTE  #4 pratiche ecologiche del fare città, venerdì 24 giugno 2016 a Trieste dalle 20 alle 24 maratona notturna di fotografia 11 spazi / 13 reportage / 11 associazioni. L'iniziativa, coordinata da Massimo Premuda, si dipana nelle sedi storiche delle 11 associazioni aderenti che coprono tutta la città e presenta 13 reportage che trattano il tema del verde in città a 30 anni dalla catastrofe nucleare di Chernobyl, analizzando le nuove tendenze e le attuali pratiche ecologiche del fare città e del rifunzionalizzare contesti urbani dimenticati o sottovalutati, partendo dalla documentazione storica delle utopiche macchine ecologiche pensate negli anni '80 da artisti e creativi provenienti dal laboratorio permanente dell'ex-OPP di Trieste, proprio a seguito del disastro ecologico in Ucraina.

Per i primi dieci visitatori che collezionano almeno 10 coupon delle varie mostre ci sarà 1 gadget social della Casa dell’Arte. FotoNotte #4 è una rassegna di fotografia, ma anche una passeggiata notturna che inaugurerà contemporaneamente nelle 11 sedi con un brindisi offerto da Cittavecchia birra artigiana di Trieste.

PROGRAMMA dalle 20 alle 24

DoubleRoom, via Canova 9
Walter Macovaz, Diego Porporati, Antonio Villas + Massimo Gardone, Tiziano Neppi, Paola Pisani, EcoMacchine, 1986-2016, Italia
Paola Vattovani, CountDown, 2016, Italia, a cura di Gruppo78

JulietRoom, via Battisti 19/a, Muggia (residence Le Dimore)
Nicoletta Costa, Quei magnifici verdi anni Settanta, 1970-1978, Italia, a cura di Juliet

MetroKubo, via dei Capitelli 6563b
Roberto Peccianti, Fresh Trash, 2015-16, Italia, a cura di DayDreaming Project

Studio Bloccari, via del Monte 21
Emanuela Alunni Barbarossa, Graziella Bloccari, Sara Carciotti, Anita Cendon, Mirjana Dragovich, Lucia Krasovec Lucas, Pina Magaddino, Anna Monaco, Nicoletta Zennaro, Cercasi verde disperatamente, 2016, Austria, Francia, Italia, Slovenia, a cura di AIDIA

Studio Tommaseo, via del Monte 2/1
Fabrizio Giraldi, Nuclear Wonderland, 2011, Italia, a cura di L'Officina, Studio Tommaseo e Trieste Contemporanea

ZimmerFrei, via di Torre Bianca 10, III piano
ProstoRož, Nuove esperienze negli spazi urbani, 2004-14, Slovenia, a cura di Cizerouno

Atelier Home Gallery, Palazzo Panfili, via della Geppa 2, III piano
Mosstika (Edina Tokodi), Green Graffiti, 2009-16, Ungheria, USA

Casa Internazionale delle Donne, via Pisoni 3
Elisa Biagi + Giada Passalacqua, Innesti, 2016, Italia

EContemporary, via Crispi 28
Davide Maria Palusa, PM10, 2016, Italia

LeoLab, via dei Leo 6/a
Valentina Brunello, Cartoline di viaggio, 2014-13, Italia

LiberArti, piazza Barbacan 1/a
Tiziano Neppi, Memory, 1986-2016, Italia + María Sánchez Puyade, Desire, 2016, Argentina


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.