cibo, vino e quantobasta per essere felici

Caponata: melanzana protagonista

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

la caponata sicilianala caponata siciliana

Ogni giorno è il giorno di qualcosa. Oggi 23 settembre, per esempio, è il giorno della pasta alla Norma (specialità catanese omaggio all'opera "Norma" di Vincenzo Bellini).  Siccome troverete in abbondanza ricette su tutti i siti, noi spostiamo un po' l'angolo visuale e parliamo di un'altra ricetta che utilizza come protagonista l'ingrediente principe: la melanzana. Ed ecco a voi la mia ricetta della caponata. 

«L’Italia senza la Sicilia, non lascia nello spirito immagine alcuna. È in Sicilia che si trova la chiave di tutto… La purezza dei contorni, la morbidezza di ogni cosa, la cedevole scambievolezza delle tinte, l’unità armonica del cielo col mare e del mare con la terra … Chi li ha visti una sola volta, li possederà per tutta la vita». da Viaggio in Italia di J.W.Goethe

 Per l'origine del nome caponata vi consiglio il link della rubrica #parolegolose Caponata e melanzana

Ingredienti


un chilo di melanzane

4 coste di sedano

1 cipolla rossa

2 cucchiai di capperi

100 grammi di olive verdi snocciolate

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

olio evo

100 ml. di aceto di vino bianco

2 cucchiai di zucchero di canna

una manciata di pinoli

sale e pepe fresco macinato q.b.


Procedimento


Lavate le melanzane e tagliatele a tocchetti senza sbucciarle. Sciacquate le coste di sedano, eliminate con cura i filamenti e tagliatele a pezzi.

Snocciolate le olive e dividetele in due. Dissalate i capperi, sciacquandoli sotto l’acqua corrente.

Scaldate l’olio in una larga padella, soffriggete le melanzane a fiamma viva per pochi minuti, scolatele e mettetele da parte.

Nella stessa padella versate 4 cucchiai di olio, unite la cipolla, il sedano, le olive, i capperi, i pinoli e il concentrato di pomodoro, sciolto in mezzo bicchiere di acqua calda. Coprite con un coperchio e cuocete per 10 minuti, aggiungete a questo punto le melanzane, lo zucchero che farete caramellare al centro della padella.

Versate infine l’aceto e continuate la cottura a fuoco dolce per circa venti minuti, mescolando ogni tanto, regolate di sale e completate con una macinata di pepe fresco.

Consigli

La caponata va gustata a temperatura ambiente, cosparsa di basilico fresco spezzettato. Conservata in frigorifero, in un barattolo a chiusura ermetica, si mantiene bene per due o tre giorni, guadagnando addirittura in sapore ed è anche perfetta per essere conservata sotto vuoto, in barattoli sterilizzati, per essere gustata durante l’inverno. 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.