Friuli-Venezia Giulia e la Slovenia per Slow Wine 2024

cover slow wine cover slow wine

Friuli-Venezia Giulia e la Slovenia per Slow Wine 2024. 20 chiocciole, 11 bottiglie, 3 monete e 50 Top Wine: questi i riconoscimenti della Guida Slow Wine 2024 assegnati a Friuli Venezia Giulia e Slovenia. 

Disponibile dall'11 ottobre in tutte le librerie e sullo store online di Slow Food Editore.

Il Friuli Venezia Giulia e la Slovenia viste da Slow Wine

In un’area ricca di fermento e contaminazioni di confini, culture e secoli, resta forse un solo muro da abbattere e riguarda i vini vianchi.  Ci sono infatti i vini da uve a bacca bianca ambrati - e quindi macerati a contatto con le bucce -  e i vini  bianchi classici da pressatura diretta. "La crescente consapevolezza tecnica" - si legge sulla Guida - "ci sta restituendo dei macerati di sempre maggiore delicatezza estrattiva, e un numero importante di bianchi classici viene realizzato con brevissime macerazioni prefermentative".

Clicca QUI per scoprire l'elenco di tutte le cantine Friuli Venezia Giulia Slovenia e tutti i riconoscimenti 

La regione si conferma a livelli altissimi su entrambe le tipologie e i premi distribuiti quest’anno lo dimostrano: eccellenti ambrati e grandi bianchi.  In prima fila Friulano, Malvasia e Ribolla gialla in primissima fila. E lo stesso possiamo dire per i vini da uve a bacca nera: ad esempio il lavoro di approfondimento che abbiamo fatto su Refosco dal Peduncolo Rosso e Schioppettino ha dato riscontri sorprendenti.

La guida Slow Wine 2024. Il significato dei simboli 

Oltre alle schede dedicate alle cantine, Slow Wine fornisce un racconto puntuale delle migliori etichette con l’assegnazione di una serie di simboli e riconoscimenti: tra i Top Wine, l’edizione 2024 distingue i Vini Slow (vini che, oltre ad avere una qualità eccellente, condensano valori legati a territorio, storia e ambiente) e i Vini Quotidiani, ovvero vini di alta qualità con un prezzo massimo di 12 euro sullo scaffale. Alle cantine più interessanti viene invece assegnato il massimo riconoscimento della Chiocciola, che premia le aziende il cui lavoro ben interpreta i valori (organolettici, territoriali e ambientali) in sintonia con la filosofia di Slow Food. Seguono poi altri riconoscimenti quali la Bottiglia, ai produttori che esprimono un’ottima qualità per tutte le bottiglie presentate in degustazione, e la Moneta, alle realtà che esprimono un buon rapporto tra la qualità e il prezzo per tutte le bottiglie prodotte.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy