cibo, vino e quantobasta per essere felici

Assegnato il tassello d'oro ai vini solidali

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Si è svolto in apertura di Gusti di frontiera 2017 il concorso enologico internazionale “Wine tasting - Sorsi solidali”, iniziativa del Consorzio di Cooperative Sociali Il Mosaico dedicata ai vini sociali prodotti da imprese, cooperative e associazioni che coinvolgono nel ciclo produttivo persone in condizione di marginalità sociale, contribuendo a ridare loro autonomia e dignità. Quattro i vini premiati dopo che una commissione di 12 esperti ne ha degustati e valutati 26, provenienti da tutta Italia e dalla Spagna. Il migliore è risultato il Merlot “Diversamente Doc” dell’Anffas di Udine, secondi ex aequo il Doc Isonzo 2014 Morus Morar della cooperativa sociale Contea e il bianco passito della cooperativa catalana L’Olivera, realtà che lo scorso anno si è aggiudicata il primo premio; terzo classificato il Falanghina 2015 prodotto dall’associazione (R)Esistenza anticamorra nei campi Flegrei, area a nord di Napoli sequestrata appunto alla camorra. Al concorso, promosso grazie al sostegno di Regione FVG e Fondazione Carigo, collaborano il Comune di Moraro (GO), l’Azienda agricola Vie di Romans e il Forum nazionale agricoltura sociale. I vini sono stati giudicati da esperti di Assoenologi, Onav e Ais oltre che da giornalisti di settore. I vini selezionati e i vini vincitori potranno essere degustati a Gusti di frontiera a Gorizia nello stand del Mosaico all’angolo tra via Boccaccio e corso Verdi.

--


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.