fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Torna All routes lead to Rome - Co.Mo.Do. tra i protagonisti

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Premio Go Slow Co.mo.do.Premio Go Slow Co.mo.do.

 

Torna All Routes Lead to Rome - Tutte le strade portano a Roma 2019, con focus e obiettivi rinnovati: la costituzione della prima piattaforma nazionale condivisa per la mobilità dolce e il turismo sostenibile, assieme ad oltre 60 organismi di gestione di itinerari di viaggio lento provenienti da ogni parte di Italia, da percorrere a piedi, in bicicletta, a cavallo e con le altre modalità naturali. Tre settimane di eventi, visite guidate, escursioni, conferenze e incontri.
L'iniziativa si svolgerà a Roma in modalità diffusa. Numerose le sedi coinvolte nel progetto, da Ostia antica ai Castelli romani, con un programma che -presenta una serie di occasioni di partecipazione: aperture straordinarie, visite guidate, passeggiate letterarie, cammini, cicloescursioni, laboratori itineranti di mappatura, spettacoli di musica antica e sacra nelle Basiliche. Diciassette giorni di appuntamenti pubblici, dal 1 al 17 novembre: 100 i partner coinvolti, 40 i partner attivi, 40 eventi in oltre 30 location diverse. Tutto nel segno dell'accessibilità gratuita.

All Routes Lead to RomeAll Routes Lead to Rome

Si comincia  il 1 novembre con la ricorrenza dell'ultimo viaggio di Pier Paolo Pasolini, da ripercorrere in bicicletta fino all'idroscalo di Ostia e si prosegue il 2 novembre con un luogo simbolo della rotta che ha solcato la storia della nostra civiltà: il fiume Tevere. Il 15 novembre consegna della 7a edizione del Premio GoSlow-Co.Mo.Do. con la premiazione dei progetti dedicati alla realizzazione di sentieri e ciclovie. In particolare, per la prima volta il Premio GoSlow Co.Mo.Do., ospita il movimento internazionale "Life Beyond Tourism" che consegnerà una menzione speciale a un progetto di mobilità dolce fra l'Italia e l'Europa nel segno del motto "Travel To Dialogue".

 Il 16 novembre a conclusione della manifestazione, il consolidato MEETING ANNUALE BOARD NAZIONALE DEGLI ITINERARI, DELLE ROTTE, DEI CAMMINI E DELLE CICLOVIE.
«La mobilità dolce rappresenta una grande opportunità per diversificare l'offerta, ben oltre il turismo balneare e delle città d'arte - spiega il coordinatore del Meeting, Federico Massimo Ceschin - contribuendo a superare i fenomeni di overtourism eda realizzare una stabile crescita economica e sociale attraverso l'integrazione dei molteplici fattori naturali, paesaggistici e artistici del Paese con le risorse tecniche, finanziarie, culturali, sociali e imprenditoriali presenti om  ciascuna comunità locale, custodite all'ombra dei campanili».


Centro Studi Co.Mo.Do. - Cooperazione Mobilità Dolce dal 2004
C/O Stazione Museo Ferroviario Spoleto-Norcia - via F.lli Cervi 10, 06049 SPOLETO 

Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata