cibo, vino e quantobasta per essere felici

Menù autunnale da Alfredo alla Scrofa.

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00

la piazzettala piazzettaNuovi menù d'autunno al ristorante romano Alfredo alla Scrofa. Tante proposte da gustare e idee a cui ispirarsi. Le proposte dello chef Mirko Moglioni prendono vita da elementi della tradizione ricombinati in nuovi equilibri gustativi. Stagionalità, equilibrio e positività. Sono queste le chiavi di lettura del nuovo menù autunnale di Alfredo alla Scrofa, secondo il patron Mario Mozzetti, che guida insieme a Veronica Salvatori il ristorante reso celebre dalle Fettuccine Alfredo. Lo chef Mirko Moglioni al suo secondo menù stagionale in quel di via della Scrofa, continua a muoversi nel solco dell’avanguardia, senza mai perdere di vista la tradizione e la gloriosa storia di Alfredo. Ventitré nuovi piatti che vanno ad aggiungersi ai classici intramontabili – in primis le Fettuccine Alfredo, che restano il piatto più amato e ordinato – e che saranno proposti al pubblico da ottobre a dicembre, quando si passerà a proposte più invernali.

polpette di conigliopolpette di coniglio

STAGIONALITÀ
Funghi porcini, tartufo, castagne, zucca: gli ingredienti dei mesi autunnali ci sono tutti e vanno a comporsi in piatti frutto di molte prove alla ricerca dell’equilibrio perfetto, sia nel piatto che nella voglia di evolversi di Alfredo alla Scrofa. Ben venga l’innovazione, purché non sia mai perso di vista il faro della tradizione».
EQUILIBRIO

Zuppa di ceci castagne e arzillaZuppa di ceci castagne e arzillaPiatti come la Zuppa di ceci, castagne e arzilla (la razza) pescano nella memoria della tradizione romana, basti pensare alla minestra di broccoli e arzilla che lo chef Moglioni rielabora in chiave autunnale con i ceci, l’aggiunta delle castagne e impreziosito dalla presenza dell’arzilla, pesce fresco e stagionale.

Baccalà croccante con cipolla rossa e guazzetto di finferliBaccalà croccante con cipolla rossa e guazzetto di finferliUgualmente il Baccalà, altro protagonista della cucina romana, proposto nella versione croccante alla cipolla rossa con guazzetto di funghi galletti.

Variazione ai funghi porciniVariazione ai funghi porcini

Apparentemente semplice, la Variazione di funghi porcini esalta la tecnica dello chef Moglioni, che gioca con la versatilità di un ingrediente così importante.

Risotto funghi porcini e tartufo uncinatoRisotto funghi porcini e tartufo uncinatoAssolutamente innovativo un altro piatto vegetariano il Risotto ai porcini e gelato al tartufo uncinato, in cui l’intenzione di spiazzare è manifesta: «Il contrasto di temperature – descrive Mario Mozzetti – può spaventare, ma il risultato è una mantecatura perfetta che aggiunge gusto e consistenza al piatto. Un piatto che potrebbe sfidare le tempeste».
POSITIVITÀ
La positività è nella convinzione dei proprietari Mozzetti e Salvatori e della sua squadra, in sala capitanata dal restaurant manager Carlo Paragona, che l’energia sprigionata da questo nuovo menù sia chiara a chi varca la porta di Alfredo alla Scrofa. Qui non si perde mai di vista l’obiettivo di regalare un momento di felicità, rievocando ogni giorno quel gesto d’amore con cui il mitico Alfredo preparò per la prima volta le sue celebri fettuccine per la moglie debilitata dalle fatiche del parto.

Fettuccine Alfredo Fettuccine Alfredo Ma non bisogna neanche dimenticare che «Alfredo alla Scrofa è un locale dal respiro internazionale, dove è giusto trovare sia una cucina di tradizione, che un azzardo calcolato come quello proposto dai nuovi piatti in menù che giocano con la stagionalità, come lo Spaghetto cotto in estratto di melograno e rapa rossa, con zucca e spigola affumicata”.
Crème brûlée Crème brûlée

Potrebbe interessarti anche Alfredo alla Scrofa inaugura piazzetta Alfredo

ABBINAMENTI con il VINO
Il mese di ottobre sarà un momento di svolta anche per la cantina del ristorante, già ricchissima dei tesori accumulati in anni e anni di dedizione.  «Aspettiamo le vendemmie per scoprire dai produttori con cui lavoriamo quali sono le novità che metteranno in campo». La carta dei vini, chiara e leggibile, è un viaggio enologico in Italia e non solo, alla scoperta di piccoli e grandi produttori, storiche realtà e vini più moderni. Suddivisa per regione, la carta di Alfredo alla Scrofa ha anche una speciale sezione chiamata “La Cantina di Alfredo”, dove sono racchiuse le vere chicche di questa collezione, dal Barolo al Chianti, passando per una selezione di Champagne. Inoltre, è possibile degustare grandi etichette al bicchiere grazie al sistema di mescita Coravin.

Orario: Aperto tutti i giorni a pranzo e a cena 12:30 - 15:00 / 19:00 - 23:00
Telefono: +39 06.68.80.61.63. E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.