fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Crostata di carciofi

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Pubblichiamo con piacere la ricetta di Tiziana Colombo www.nonnapaperina.it . "Oggi vi presento una torta salata dal sapore unico, preparata con i carciofi romaneschi, ortaggi tipici della stagione primaverile e con il rigatino, un formaggio dal sapore deciso che ben si abbina a quello dei carciofi. I carciofi romaneschi, raccolti da febbraio a maggio, sono prodotti  nelle province di Viterbo, Roma e Latina. Chiamati anche cimaroli o mammole, sono grandi, rotondi, compatti e senza spine.

Il carciofo è ricco di  proprietà benefiche:  è tonificante, digestivo, diuretico, abbassa il livello del colesterolo, quindi è un vero toccasana per il nostro organismo. Un segreto per riconoscerne la freschezza? Afferrare i carciofi con l’ indice e il  pollice e premerli: se i carciofi oppongono resistenza e non si appiattiscono, la freschezza è garantita! Dopo l’acquisto è meglio conservarl in frigorifero eliminando le foglie esterne e il gambo. Vanno lavati, asciugati e messi in un sacchetto di plastica: si conservano per 4-5 giorni. Se si vogliono congelare bisogna, pulirli e sbollentarli in acqua acidulata con succo di limone, lasciarli raffreddare e sistemarli in contenitori rigidi fino a che sono congelati, poi si conservano negli appositi sacchetti di plastica.

 Vi consigliamo di visitare anche un'altra declinazione di torta salata con carciofi e patate ideale per i picnic. 

 

Ingredienti per 4-6 persone:

 

Per la pasta brisè light

•250 g di farina
•80 g di olio extravergine di oliva
•un bicchiere d’acqua ghiacciata (circa 90 g)
•un  pizzico di sale marino integrale

Per il ripieno

•6 uova
•4 carciofi
•1 spicchio di aglio
•timo
•100 g di formaggio rigatino grattugiato
•4 cucchiai di latte senza lattosio
•olio evo
•sale

Preparazione

Versate in una ciotola la farina bianca setacciata, l’olio, il sale e l’acqua ghiacciata; impastate il tutto con le mani fino a ottenere un composto omogeneo, liscio e senza grumi.

Avvolgete la pasta brisè nella pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per circa 30 minuti: in questo modo, la pasta si stenderà molto facilmente.

Togliete le foglie dure dei carciofi, tagliateli a metà, eliminate la “barba” e tagliateli a spicchietti. Lavateli in una ciotola con acqua acidulata con il limone.

Cuoceteli in padella per una decina di minuti con qualche cucchiaio di olio e uno spicchio diaglio, sbucciato e lasciato intero.

Aggiungete se necessario qualche cucchiaio di acqua e regolate di sale . A cottura ultimata eliminate le spicchio di aglio e aggiungete ai carciofi il timo tritato.

In una ciotola, sbattete le uova, unite il rigatino grattugiato, il latte,  i carciofi raffreddati e regolate di  sale.

Stendete la pasta brisè in una teglia coperta di carta forno e versate il composto e cuocete in forno caldo a 180 °C per 30 minuti.

Prima di estrarre la torta dalla teglia, lasciatela riposare fuori dal forno per una decina di minuti.


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata