cibo, vino e quantobasta per essere felici

banner visita nostro shop on line

Il Friulano emoziona il mercato tedesco

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Per sfondare il mercato tedesco il vino Friulano deve emozionare!  Grande successo di pubblico  a Monaco di Baviera

per il Friulano e i vini del Friuli Venezia Giulia

Un pubblico selezionato di giornalisti, esperti di settore, wine-makers e appassionati hanno animato lo speciale evento dedicato al vino svoltosi ieri a Monaco di Baviera nei locali del prestigioso Mandarine Oriental Hotel durante il quale una selezione di una trentina di aziende vitivinicole del Friuli Venezia Giulia ha promosso le proprie eccellenze. Organizzata da ERSA, l’Agenzia regionale per lo sviluppo rurale, in collaborazione con i sette Consorzi di tutela delle zone DOC e la Camera di Commercio Italiana a Monaco, la kermesse ha visto la partecipazione di Steffen Mauss, considerato tra i massimi esperti internazionali di vino italiano, direttore esecutivo del sito dedicato al vino www.wein-welten.com nonché autore e giornalista indipendente.

Il programma è cominciato nel primo pomeriggio con un seminario

riservato ai produttori friulani volto ad esplorare le caratteristiche e l’andamento del mercato vitivinicolo tedesco, con un focus specifico su quello della Germania del Sud ed in particolare di Monaco di Baviera. Aspetti inerenti i canali distributivi, la diffusione del vino italiano, i consumi come anche le strategie di penetrazione sono stati ampiamente trattati.

“È stata una giornata davvero coinvolgente di promozione dei vini del Friuli Venezia Giulia Oltralpe, un importante momento di incontro e di scambio che ha fornito ai produttori friulani validi motivi ed efficaci strumenti per approcciare il mercato tedesco - ha commentato con soddisfazione Steffen Maus a fine serata - è importante, quando si entra per la prima volta in contatto con un possibile cliente proporre un prodotto facile, ma molto ben identificativo del territorio e per quanto riguarda il Friuli Venezia Giulia questo non può che essere  il Friulano.

I motivi per bere il Friulano sono senz’altro unicità e territorio anche se oggi, per sfondare sul mercato tedesco ci vuole anche la capacità di emozionare il consumatore.

La comunicazione del Friulano sul mercato tedesco – conclude pertanto Mauss - non può e non deve seguire approcci esageratamente tecnici, ma deve essere prevalentemente emozionale! “

 “Al consumatore tedesco che chiede un calice di un bianco italiano, devono essere proposti per primi i bianchi del Friuli Venezia Giulia – interviene Alessandro Fusi, direttore vendite della GES Sorrentino, la principale organizzazione per il settore Wine & beverage della Germania del Sud – analogamente a quando si parla di rossi, subito si pensa a Toscana e Piemonte. Va anche ricordato che la Germania dista dal Friuli Venezia Giulia solamente tre ore di macchina.”

La suggestiva location, in perfetto stile neorinascimentale e a due passi dalla celebre Maximilianstrasse, ha ospitato i banchi d’assaggio delle aziende vitivinicole friulane che sono stati gestiti personalmente dai produttori. Nella prima parte dell’evento l’accesso è stato riservato ad un pubblico selezionato di importatori, distributori, ristoratori, agenti, responsabili acquisti GDO, sommelier, barman, titolari di enoteche e quindi, in serata, da wine lovers e appassionati. Un momento specifico è stato dedicato alla degustazione guidata  de “Il Friulano e i suoi uvaggi”.

L’offerta dell’evento è stata completata dalla possibilità di conoscere quei prodotti dell’agroalimentare regionale che, per il fatto di essere ottenuti all’interno dei confini regionali, sono riuniti sotto il marchio del Tipicamente friulano come il prosciutto di San Daniele e il formaggio Montasio.

 

 Ersa e Air Dolomiti

 Proprio nei giorni precedenti l’evento di Monaco, Ersa, ha siglato una collaborazione con Air Dolomiti, la compagnia aerea partner di Lufthansa, per una serie di eventi promozionali che prevedono: la distribuzione, nel periodo compreso tra il 3 e il 10 ottobre 2011, a tutti i passeggeri delle tratte giornaliere da Trieste e da Venezia, dirette a Monaco, di flyer personalizzati che illustrano il patrimonio enoico del Friuli Venezia Giulia, descrivendo la peculiarità delle diverse aree di produzione, le otto zone DOC della regione e i sette Consorzi che le tutelano.

Inoltre, nello Spazio Italia dell’aeroporto di Monaco di Baviera, dal 3 al 17 ottobre, nell’area riservata ai voli in partenza per la Germania, l’Italia e la Francia (4.000 passeggeri in transito al giorno) è stata allestita un’area espositiva di 40 mq personalizzata in cui sono distribuiti gli stessi flyer e dove, nelle giornate di giovedì  6 e venerdì 14 ottobre 2011, sono state organizzate un paio di degustazioni di una selezione dei migliori vini del Friuli Venezia Giulia abbinati ad alcuni prodotti del paniere Tipicamente friulano.

Tipicamente friulano è tutto ciò che questa terra, generosa e fiera, sa generare.

Dalle sue campagne, dai suoi monti, dai suoi mari

Ogni prodotto che cresce e si trasforma nelle aziende di questo territorio è Tipicamente friulano.

 

 

 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.