Di tendenza i Dessert Cocktail I dolci da bere

easter eggeaster egg

Di tendenza i Dessert Cocktail I dolci da bere. “Abbiamo ideato i nostri «dolci da bere» per sorprendere  con una novità contemporanea che strizza l’occhio alla tradizione” spiega  Christian Di Giulio, drinksetter di Anthology by Mavolo, che importa e distribuisce bevande e spirits.

La grande particolarità del pranzo pasquale è il dulcis in fundo: le uova di cioccolato, la colomba, i biscotti glassati e la pastiera sono i dessert presenti  in quasi tutte le case italiane. Quest’anno però arriva una novità per stupire tutti gli invitati: i “dessert cocktail”.

Nation’s Restaurant News suggerisce che queste varianti saranno sempre più spesso proposte anche nei ristoranti soprattutto per chi non vuole investire calorie extra nell’ultima portata.

Un’equipe di esperti drinksetter riuniti da Anthology by Mavolo, ha creato 5 “dolci da bere” a Pasqua, una drinklist per concludere il pranzo più importante della settimana santa con originalità e con creatività.

La drinklist 

1. Easter Egg (immagine in apertura) sorprende” grazie alla sua essenza: si presenta come un drink trasparente che sembra essere rinfrescante come un bicchiere d’acqua ma nasconde un’anima cremosa. Il whisky M&H New Make, l’acido citrico e lo sciroppo speculoos si uniscono in un mix perfetto per concludere il pranzo pasquale. 

cinnamon wheastercinnamon wheaster

2. Dall’unione dello sciroppo alla cannella e del whisky Brave New Spirits Lighthouse Peated, con l’aggiunta di succo di mela e di melograno, nasce il Cinnamon Wheaster, un drink fresco e servito in coppa martini e guarnito con una scorza d’arancia che gli conferisce quel gusto agrumato tipico di alcuni dolci pasquali, come la pastiera napoletana.

choco bunnychoco bunny

3. La sofficità della panna liquida shakerata è la protagonista del Choco Bunny, un drink a base di rum Autentico Nativo, sciroppo alla nocciola e garnish di cacao che conquisterà i palati di amici e parenti con la sua cremosità.

purple springpurple spring

4. L’armonia dei fiori edibili in polvere è indicata come garnish del drink Purple Spring, in cui l’asprezza del succo di limone e la dolcezza del miele si incontrano in un cocktail a base di Iovem, il liquore creato da Bruno Vanzan e aromatizzato con miele, zenzero e limone. Fragranza primaverile, arricchita dal whisky torbato vaporizzato sul bordo del bicchiere.

 

springtailspringtail

5. Lo Springtail è  il cocktail della primavera: ananas, fragola, lime e granatina amalgamati insieme a rhum Damoiseau Gold, il liquore Damoiseau Shrubb (che presenta sentori di arancia candita, uva sultanina, miele e radici) e bitter rosso. 

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy