• Home
  • Luoghi
  • Carso 2022/Kras 2022 Memoria di un incendio. Spomin na požar

Carso 2022/Kras 2022 Memoria di un incendio. Spomin na požar

invito presentazione libro kras 2022 carso 2022 invito presentazione libro kras 2022 carso 2022

Carso 2022/Kras 2022 Memoria di un incendio. Spomin na požar di Giulia Sandrin è il titolo di un volume che sarà presentato domenica 17 marzo 2024, alle 11.00, nell’Auditorium del Circolo Igo Gruden di Aurisina. Il libro raccoglie testimonianze di persone che sono state coinvolte a vario titolo nei drammatici incendi che hanno il colpito il Carso italiano e sloveno nell’estate del 2022 e riportano le esperienze di volontari, professionisti, piloti e cittadini che si sono impegnati per lo spegnimento e la salvaguardia del territorio.

Il volume comprende inoltre scritti e disegni degli alunni delle scuole di San Michele del Carso/Vrh e di Miren-Kostanjevica che ricordano le esperienze di quei giorni, visti attraverso gli occhi dei bambini. I racconti sono impreziositi dalle immagini di due fotografi amatoriali, dei disegni di una illustratrice e delle foto scattate sul campo dalla Protezione Civile e dai vari corpi impegnati nelle operazioni di spegnimento.

I testi, tutti in italiano e sloveno vogliono contribuire a conservare la memoria di quanto è accaduto, non solo per poter evitare che ciò si ripeta, ma soprattutto per sottolineare l’immensa solidarietà tra persone e la collaborazione tra Paesi che ha contraddistinto un evento che non sarà dimenticato. Il ricavato della vendita del libro sarà devoluto ad associazioni ed enti che provvederanno al ripristino e alla tutela del Carso.

Dopo gli interventi di saluto delle autorità, sarà Carmen Gasparotto a dialogare con l'autrice Giulia Sandrin, intramezzata da letture (della figlia) Alma Zotti e da interventi e testimonianze di amici e protagonisti del volume.

LE DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE DEL GRUPPO ERMADA VIDONIS

Abbiamo voluto inserire tale Volume, per le importanti testimonianze che esso riporta, in uno dei segmenti oggetto del progetto ACQUA, TERRA, FUOCO, PIETRA, IMPEGNO E RISPETTO PER LA MEMORIA promosso dal Gruppo Ermada Flavio Vidonis sostenuto dalla Regione FVG sul bando dedicato al Vajont.

L’ambiente in cui viviamo, urbano o meno che sia, non è solamente una delle tante scenografie in cui siamo immersi: stiamo forse comprendendo - a nostre spese - che è necessario prendersene cura. L’ambiente non è solo il prodotto mediatico entrato nell’immaginario collettivo con il mare invaso dalla plastica. L’ambiente è la montagna, soggetta alle forze che abbiamo imparato dolorosamente a conoscere con Vajont, ma è anche il paese o la città, la strada di campagna o la grande viabilità, invase dalle fiamme e dal fumo degli incendi del Carso, abbandonato a sé stesso. Al pari degli inquilini del mare, noi abitiamo i piccoli paesi e le grandi città, sparse o in prossimità dei più disparati ambienti. Proteggerli è proteggere noi stessi, le nostre vite. La dolorosa lezione impartita dal Disastro del Vajont diventa attuale e funzionale al rilancio dell’educazione ambientale.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy

Altre notizie

Buongiorno, Invio in allegato il comunicato stampa relativo a Bloom Coffee Circus, il campus didattico di Bloom Coffee School, che per la sua nona edizione vola in Sicilia per una settimana di full...

Vai all'articolo