cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquerelli 4 stagioni per Zidarich

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Un immobile dotato di terrazza ha un valore commerciale maggiore. Questa affermazione la posso fare senza tema di smentite, visto che il mio lavoro è quello di vendere case. Di terrazze con viste splendide ne ho viste molte in 37 di attività. Ma quella di Benjamin Zidarich, credetemi, è forse quella con più

charme. Immensa, con una vista che spazia dai vigneti del Carso fino al mare, con lo sfondo del castello di Duino e Grado e l’isola di Barbana e, quando il tempo è nitido, Lignano.

La deve pensare come me anche l’architetto Paolo Meng (figlio di Ramiro Meng), progettista sia della ristrutturazione della vecchia casa, ora osmiza, sia della costruzione della terrazza e della cantina. Da questa stupefacente terrazza ha realizzato una serie di acquerelli che “fotografano” il cambio delle stagioni. Ieri sera l’inaugurazione di questa particolare mostra con la presentazione di un libriccino/catalogo che illustra le opere, corredato da 4 poesie sulle stagioni, sempre dell’eclettico architetto. 

Acquerello di Paolo MengAcquerello di Paolo Meng

Conosco il professionista Arch. Meng da moltissimi anni. Suo è il progetto, dal lontano 1978, dei camini carsici. Per la progettazione si è ispirato ai camini della tradizione aggiungendo elementi architettonici funzionali alla fuoriuscita del fumo anche con bora forte. La tradizione “modernizzata”.

È lo stesso credo del vignaiolo Benjamin Zidarich. Lo si riscontrata in tutti i suoi vini. Fortemente legati al territorio, prodotti con antichi metodi ma... nella massima pulizia, con il controllo naturale della temperatura, con una resa bassissima.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.