fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Malefatte della bora. Il foglio del vento

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Le malefatte della bora Le malefatte della bora

Le malefatte della bora. Il foglio del vento. È nato ufficialmente con la presentazione alla stampa il 26 novembre  - negli spazi di Eppinger Caffè, Trieste - un nuovo progetto editoriale che farà sicuramente tendenza, almeno a Trieste. Per questo abbiamo inserito il post nella nostra sezione Lifestyle.

 

Si intitola  Le Malefatte della Bora. Il Foglio del Vento: un libro giornale, stampato in 500 copie numerate a mano e contenuto in un elegante box in cartone, che racconterà storie triestine e conterrà saggi, interviste, ricordi, racconti e recensioni con lo scopo di rendere omaggio a Trieste.

le malefatte della borale malefatte della bora

“Massimo rispetto e massima deferenza alla grande e inarrivabile stagione umoristica di autori triestini, inventori di personaggi come Ruben, Padreterno, Mirko Dreck, Paride, Il Meschino, Monsieur Verdoux, Il Muto Parlante, Il Terzo Uomo e tanti altri che rimangono inarrivabili icone di quella esperienza che viene citata a ogni nuova pubblicazione, ma che qui ci si limita rispettosamente solo a ricordare. Con i dovuti distinguo e con un occhio alla modernità. Il libro giornale contiene saggi, interviste, ricordi, racconti e recensioni con lo scopo di rendere omaggio – si legge nell’editoriale a firma di Nero Acquaketa - a questa maldestra, bella, nostalgica, ironica, intensa, segreta, sventagliata città, che merita di essere scoperta e raccontata”.

“Nelle pagine di Malefatte della bora – ha spiegato Maurizio Stagni a nome dell’editore, un misterioso magnate italo-norvegese che ha fatto la sua fortuna vendendo dadi da gioco - raccontiamo storie triestine. Probabilmente, alla fine, molte voleranno via come tante altre, ma noi saremo comunque felici di averle raccolte, illustrate e stampate. Ciò che abbiamo scritto è spesso frutto di ricerche che, con un po’ di fortuna, hanno portato a scoperte inedite. Alcune storie rappresentano dei vissuti interessanti, altre solo bugie divertenti; al lettore l’arduo compito di scoprire fin dove si spinge lo scherzo e dov’è il confine della verità”.

La Bora non è un comprimario, ma un attore protagonista: “Noi triestini siamo abituati a lasciarci deformare dalle raffiche ma, anche se camminiamo come ubriachi, sappiamo raggiungere la meta protetta sottovento dove parlare volentieri di Trieste ai triestini e anche a chi vien de fora".

Maurizio StagniMaurizio Stagni

Rigorosamente top secret gli autori dei testi, celati dietro a pseudonimi più o meno improbabili, come Kitty Manda o imperscrutabili come Il Valvassore, Il sottopasso o Pale Lager Porter. Chi scrive su questi fogli lo fa con un nome di fantasia: una scelta per garantire al lettore la qualità di quanto narrato, che vuole così prescindere da firme prestigiose e riconosciute. “Chi vi scrive e ha inventato questa pubblicazione – prosegue Stagni - è un figlio della generazione della Tv in bianco e nero con solo due canali e la ruota con le lettere per sintonizzarsi con il programma de l’altra parte. (...) Siamo quelli che hanno ereditato assieme al volentieri triestino, le indicazioni stradali da dare agli stranieri attraverso attività che da 50 anni non ci sono più e ne siamo, anche, orgogliosi. Spesso ignoriamo le bellezze, per noi quotidiane e scontate, che ci circondano, quelle apprezzate dai foresti che ce le descrivono e un po’ ci indigniamo per la loro scomparsa. Il compito che qui ci siamo dati è far riaffiorare dalla memoria non troppo antica, cose che magari neanche tutti i triestini conoscono. Perché corriamo e guardiamo poco in su e molto poco più in là e spesso non guardiamo, ma semplicemente ce la godiamo questa maldestra, bella, nostalgica, ironica, intensa, segreta, sventagliata città, che merita di essere scoperta e raccontata”.

“Come editore - conclude Stagni a nome del magnate Nero Acquaketa che firma l’editoriale del primo numero - sono profondamente grato a tutti quelli che hanno permesso la realizzazione di questo numero 1".


La scheda del libro


LE MALEFATTE DELLA BORA da un'idea di MAURIZIO STAGNI

Responsabile editoriale e Disegni MAURIZIO STAGNI

Editore: NERO ACQUAKETA

Impaginazione e grafica MARCO KIRCHMAYR

Consulenza editoriale FABIO FIERAMOSCA

Costo Euro 14,90

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata