cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Zuppa rustica di funghi, patate e castagne

Zuppa di funghi patate e castagne VegoodZuppa di funghi patate e castagne Vegood

Ottobre è arrivato! L’aria è più fresca, il profumo è tipico di questo particolare momento dell’anno e la voglia di gustarsi una zuppetta calda diventa sempre più intensa! Questa che vi propongo ha tutte le caratteristiche dell’autunno: morbida, densa e profumata, è già perfetta per una cenetta davanti al caminetto!

INGREDIENTI• 1 kg di patate pasta gialla• 300 g di funghi misti, puliti e tagliati a pezzi• 20 g funghi secchi• 80 g castagne già cotte• 500 ml brodo vegetale• 1 scalogno di media dimensione• 3 foglie di salvia• 2 rametti di maggiorana• Olio EVO• Sale e pepe qb

PROCEDIMENTO: In un pentolino capiente fare rinvenire i funghi secchi in abbondante acqua fredda per circa 20 minuti. Sbucciare le patate, tagliarle a cubetti e metterle da parte. In una capiente casseruola versare un filo d’olio EVO, lo scalogno finemente tritato, la salvia spezzettata, la maggiorana e cuocere per una decina di minuti. Aggiungere le patate e i funghi freschi, mescolare e cuocere per 15 minuti facendo attenzione a non fare attaccare le patate al fondo della casseruola. Una volta trascorso il tempo indicato, aggiungere nella casseruola i funghi secchi (strizzati e tagliati dopo l’ammollo di 20 minuti), 300ml di brodo vegetale e cuocere a fuoco basso per altri 20 minuti. Aggiungere le castagne sbriciolate e altro brodo se il composto dovesse risultare troppo denso. Cuocere per ulteriori 15 minuti. Terminare la zuppa aggiustando di sale, pepe e un filo d’olio EVO.

Fusilli di mais con prugne, pecorino e noci

Amo le paste fredde in ogni stagione! Sono talmente versatili da poter essere condite con gli ingredienti più vari, in tutti iperiodi dell’anno. Questi fusilli di mais -tra le altre cose, gluten free- legano benissimo la prugna al pecorino, da sempre un valido connubio nei risotti invernali. Il pomodoro secco e il cappero chiudono il cerchio con la loro piacevole sapidità.

INGREDIENTI: *280g fusilli di mais *200g pecorino fresco *3 prugne di media dimensione *6 pomodori secchi sottolio *1 manciata di capperi sottolio *50g noci *10 foglie di basilico + ciuffi per decorare *6 cucchiai olio EVO *sale e pepe qb

PROCEDIMENTO : Cuocere in abbondante acqua salata i fusilli di mais, facendo attenzione a tenerli qualche minuto indietro di cottura. Scolarli e sciacquarli velocemente sotto l’acqua corrente fredda per evitare che si scuociano. Preparare a parte il condimento, unendo in una ciotola capiente le prugne e il pecorino tagliati a cubetti, i pomodorini secchi tagliati fini e i capperi sottolio ben sciacquati. Unire le noci tagliate grossolanamente e le foglie di basilico fresco. Unire quindi i fusilli al condimento e aggiustare di sale e pepe qb. Servire tiepida o fredda.

 

Spaghetti al pesto di avocado, rucola e zucchine

VEGood Spaghetti al pesto di avocado, rucola e zucchineVEGood Spaghetti al pesto di avocado, rucola e zucchine

Questo pesto è stato una vera rivelazione! Un'ottima modalità per utilizzare l’avocado un po’ maturo e difficile da tagliare a piccole fette. Perfetto con la pasta, secondo me è perfetto anche per farcire un panino in aggiunta a qualche altra verdura grigliata!

Ingredienti

  • 240g spaghetti integrali
  • 120g avocado privato di buccia e nocciolo
  • 80g zucchine già tagliate e mondate
  • 15 foglie basilico
  • 2 manciate rucola fresca
  • 1 cucchiaio succo di lime
  • 1 cucchiaio lievito alimentare in scaglie
  • 10g pinoli
  • 2-3 cubetti di ghiaccio
  • 2 cucchiai olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiai mandorle a lamelle
  • sale e pepe qb

Preparazione

In un robot da cucina unire l’avocado pulito, le zucchine, la rucola fresca, il succo di lime, i pinoli (leggermente tostati) e il lievito alimentare.

Unire quindi anche l’olio evo, il sale, il pepe e i due cubetti di ghiaccio che manterranno vivo il colore della rucola e della zucchina, mentre il succo di lime eviterà l’ossidazione dell’avocado. Tritare il tutto fino a rendere il pesto liscio e omogeneo. Cuocere la pasta e condirla con il pesto appena fatto. Completare con qualche lamella di mandorla.

Una valida alternativa alla classica bollitura della pasta è quella della cottura “risottata”. Questa particolare tipologia di cottura permette di cuocere pasta e condimento insieme, all’interno della stessa padella.

Si procederà quindi facendo bollire in un pentolino dell’acqua calda (o brodo vegetale). A parte, in una capiente padella scaldare leggermente il pesto, unire quindi gli spaghetti e aggiungere gradatamente l’acqua bollente in modo da lasciare cuocere lentamente la pasta nel suo stesso sugo. Il risultato sarà un pasta cremosa, densa e legata perfettamente con il condimento.

Gli articoli più letti degli ultimi sette giorni:
(questa finestra si chiuderà automaticamente entro 10 secondi)