fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Frantoio di Campeglio

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Era il 1968, in Friuli nessuno immaginava di mettersi a coltivare olivi e a produrre olio. Tanto più che nel territorio il condimento era “nel segno del burro”. Ma Giovanni Zamarian decise di acquistare in località San Rocco di Campeglio un piccolissimo appezzamento a una altitudine di 365 metri sul livello del mare. È stato il luogo a dare il nome all’azienda che è sorta negli anni successivi e che si chiama appunto San Rocco.

All’inizio per nostro nonno, raccontano le nipoti Sandra e Cristina, quel terreno rappresentava occasione di svago e di diletto nel paicere di dedicarsi per hobby alla coltivazione di un piccolo vigneto. Mio nonno, amante del buon vino, si faceva aiutare da nostro padre Gianni. Fu lui, mentre ripuliva la la collina circostanze il vigneto a scoprire tra rovi giganteschi vecche ceppaie di olivo, alcune ancora in vita, altre oramai estinte.

Da quelle poche piante rimaste, a partire dai primi anni Ottanta, Gianni Zamarian ne ha riprodotte altre mettendole a dimora dove lo spazio lo consentiva. Da allora, nel giro di trent’anni anni, dove una volta c’era bosco ora muovono le loro fronde oltre quattromila meravigliosi olivi. La raccolta avviene a mano per non rovinare con gli “agevolatori”della raccolta la qualità delle olive, che comunque entro le 12 ore successive vengono molite proprio per evitare l’innescarsi della fermentazione. Tutto è stato creato personalmente, sperimentando varie tipologie di cultivar e nel 1996, è stato montato il primo frantoio a pietra del Friuli con estrazione tradizionale attraverso la pressa idraulica, il cosiddetto torchio a fiscoli.

Il sapore particolare del nostro olio è dovuto proprio all’utilizzo del frantoio di tipo tradizionale che consente di mantenere inalterate le caratteristiche di fruttato amaro e piccante dell’olio e in particolare i polifenoli, antiossidanti per eccellenza. Se ne consiglia l’uso a crudo ma anche sulle carni e sul pesce. Ora l’azienda produce in media 900-1100 litri di olio con una produzione in costante crescita. Ad affiancare nostro padre Gianni siamo noi due sorelle, Sandra e Cristina. La vendita si svolge sia in azienda che presso alcuni negozi specializzati sia friulani che di altre regioni del nord est e in Emilia Romagna l’olio San Rocco è ospitato nella più antica drogheriaenoteca d’Italia. Notevole il successo anche con clientela austriaca e tedesca che ama il Friuli e i prodotti della nostra terra. Le visita all’azienda per gli assaggi di vino e di olio si svolgono il sabato o dietro appuntamento durante la settimana.


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata