cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Le stelle brillano anche quando fuori piove

LE NOTE DI MOZART PER L'INCONTRO TRA DUE CUCINE STELLATE IN FRIULI ALLA TAVERNA DI COLLOREDO LA SECONDA PUNTATA DI "CENA DI NOTE 2011"

Un incontro tra eccellenze - gastronomia, vini e musica - al Castello di Colloredo di Monte Albano (Udine), che ha accolto, venerdì 27 maggio,  la seconda puntata di "Cena di Note 2011", rassegna enogastronomica promossa dal "Corriere del Veneto" con la collaborazione della rivista Papageno, ideata dal direttore artistico, il maestro Alessandro Tortato. E’ stato tra i protagonisti dell'appuntamento friulano il Quartetto d'archi dell'Orchestra Accademia Musicale di San Giorgio Fondazione Cini (Venezia), nel concerto che ha aperto la serata dedicato alle musiche di W.A. Mozart, di cui è stato eseguito il Quartetto in Re minore K 421. Concerto che si è tenuto in un'ala del castello, sapientemente ristrutturata dopo avere subìto danni ingenti nel terremoto del 1976.

Dalle note del genio salisburghese, accompagnate da un gustoso aperitivo, gli ospiti sono quindi passati alla tavola del Ristorante la Taverna,  per rendere omaggio alla cucina di due stelle Michelin: quella del padrone di casa, Piero Zanini, e  quella dello chef Mauro Elli del ristorante "Il Cantuccio" di Albavilla (Como).

 Un confronto-incontro tra due scuole culinarie di qualità e due territori che le esprimono, così come è l'intento di "Cena di note", format che promuove gli scambi culturali anche a tavola e che quest'anno pone un accento particolare sul gemellaggio tra le varie regioni d'Italia,  omaggio ai 150 anni dell'unità nazionale.

Piero Zanini, che gestisce il Ristorante La Taverna dal 1997 insieme alla moglie Matilde, ha vinto pienamente la scommessa di accogliere per la prima volta in Friuli la rassegna enogastronomica di "Papageno", mettendo in campo un'accoglienza in grande stile e preparando con Mauro Elli un menu giocato sui sapori dell'Emilia Romagna, regione protagonista della serata.

Asparago verde di Altedo, aceto balsamico di Modena, Parmigiano, mortadella di Bologna, coniglio porchettato alla romagnola (il piatto presentato dallo chef del "Cantuccio"), amarene brusche di Modena: questi i gusti salienti della cena, abbinati nei piatti ai prodotti del Gruppo Meggle, importante marchio bavarese del settore lattiero-caseario, che offre il suo importante supporto a "Cena di Note 2011" accanto a Schoellerbank, banca privata austriaca da anni partner degli "Incontri di Papageno".

Altra coprotagonista della serata friulana la Cantina di Custoza, presente con i propri vini veronesi a tutti gli appuntamenti della rassegna. Nicola Foroncelli, enologo della cantina, ha presentato le etichette in degustazione (Custoza Doc Spumante Extra Dry Cuvèe Radetzky, Custoza Doc Logo storico 2010, Bardolino Doc Chiaretto I Classici 2010, Bardolino Doc classico Val dei Molini 2010, Custoza Doc Passito Santalùssia), sottolinenando i successi riportati dalla Cantina al 19° concorso enologico internazionale Vinitaly 2011, che ha assegnato a quattro vini prodotti dal Custoza la medaglia di gran menzione, tra cui il Bardolino Doc Chiaretto I Classici 2010.

A chiudere la serata i golosi biscottini di Loison pasticceri dal 1938, altro immancabile partner della rassegna.

Ad offrire un altro importante supporto mediatico è il network televisivo 7Gold e dalle emittenti Radio Padova e Easy Network.

 

Ricordiamo in prossimo appuntamento con Cena di Note in terra veneta - venerdì 17 giugno - per una singolare serata culinaria che "destagionalizza" il panettone a Villa Corner della Regina di Cavasagra di Vedelago (Treviso). Il tipico dolce natalizio prodotto dal noto artigiano vicentino Dario Loison  ispirerà i piatti preparati da Maria Luisa Bonetto (chef responsabile della cucina di Villa Corner) e da Peter Brunel, ora al ristorante "Palagio 59" di Rignano Sull’Arno (FI). In sala risuoneranno le note del flautista Enzo Caroli e della pianista Anna Barutti, nel tributo musicale alla Sicilia con le melodie di Bellini e Donizetti.

 

Per informazioni stampa Papageno 0422/307153 e per ulteriori dettagli sull’iniziativa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.papagenonline.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni