• Home
  • Ricette
  • Revival anni Sessanta cocktail di gamberi

Revival anni Sessanta cocktail di gamberi

cocktail di gambericocktail di gamberi

Revival anni Sessanta cocktail di gamberi. Probabilmente prima di tutto c’è un sentore che aleggia nell’aria, un indizio
appena percepito che improvvisamente mette in moto il ricordo.  La prima scintilla che ha innescato il mio viaggio a ritroso si è accesa a pranzo in un ristorante stellato.

Tra gli antipasti del menu degustazione era proposta una ricetta ormai datata, il cocktail di gamberetti, nato negli anni ’60 con un’impronta
ricercata, servito in un bicchiere a stelo, decorato con qualche foglia di insalata a far da corona ai crostacei che, pizzicati dalle code, venivano intinti in una delicata salsa rosa.

Qualcosa però mi ha fatto allontanare dal piatto, i “vecchi” sapori assemblati in versione originaria non mi hanno convinta. Il tempo lavora sul nostro gusto, lo modifica e lo adegua a estetiche aggiornate e a più corrette esigenze alimentari.
Tempo dopo, sfogliando un food magazine mi sono imbattuta nella descrizione del cocktail di gamberi che sembra aver destato nuovo interesse in cucina, tanto da stimolare gli chef titolati a pensarlo in variazioni dal tocco più contemporaneo. 

Certamente più allettanti sono le proposte che sostituiscono la salsa rosa con una maionese di pomodoro o quelle che raggiungono la cremosità
delle prime versioni con l’aggiunta di yogurt anziché della panna.

 

cocktail di gambericocktail di gamberi

Una suggestione dopo l’altra e mi sono vista, bambina, sfogliare le dispense di Casa e cucina edite dai Fratelli Fabbri nel 1964 che in famiglia nessuno aveva pensato a far rilegare e venivano consultate con maggiore facilità, fascicolo dopo fascicolo, lasciate in bella vista sulla libreria del soggiorno. Ricordo di aver spesso sognato tra quelle pagine, copertine comprese. Adesso le ho con me infilate in un ripiano poco usato e quindi quasi dimenticate, ma il flusso delle circostanze me le ha fatte riscoprire. Le ricette proposte nella pubblicazione prediligono l’impiego di burri, salse, panne e gelatine nonché affettati o prodotti confezionati, simboli di un boom economico che aveva eclissato il cibo frugale e
contadino della nostra tradizione. I piatti fotografati sono facili, veloci da preparare e con un po’ di manualità si ha garanzia di un gradevole risultato, magari per una serata a tema, un revival dei Sixties in cucina.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy