• Home
  • Luoghi
  • Riaprono i sentieri di Stolvizza di Resia

Riaprono i sentieri di Stolvizza di Resia

Stolvizza il Sentiero di MatteoStolvizza il Sentiero di Matteo

Riaprono i sentieri di Stolvizza di Resia il 7 aprile 2024. Un contenitore di escursioni di cui fanno parte gli storici tracciati: “Ta lipa pot”, “Il sentiero di Matteo”, “Pusti Gost, sulle tracce del passato”, “P4 della Grande Guerra”, "Vertical Kilometer" e "Stolvizza facile" e l’ultimo arrivato "Ta-na rado" un tracciato alla scoperta di un significativo sito archeologico che va a completare una offerta escursionistica per tutti i gusti. 

I percorsi saranno ufficialmente aperti con una giornata di escursioni che inizierà alle ore 9,00 con la partenza dei gruppi insieme ad accompagnatori del paese che contribuiranno a far meglio conoscere e far vivere al turista-escursionista lo straordinario territorio resiano.

Al termine della camminata festoso ristoro per tutti con la "Bruschetta dell'amicizia" frutto di un rapporto, ormai ventennale, tra la comunità resiana e quella umbra e che ha prodotto questa proposta gastronomica che vede la gustosa pietanza "costruita" con il pane e l'olio umbro e l'aglio di Resia oltre al sale sloveno delle "Piranske saline".

Dal 7 aprile quindi tutti i sentieri di Stolvizza, come sempre tenuti in ordine dall'associazione "ViviStolvizza" con il concreto supporto del Parco Naturale delle Prealpi Giulie, saranno a disposizione degli escursionisti e questo fino a domenica 27 ottobre quando tutti i tracciati saranno chiusi per l'arrivo del generale inverno.

I sentieri permanenti, che sono omologati dalla F.I.A.S.P. Federazione Italiana Amatori Sport per tutti possono essere percorsi per tutto il periodo di apertura ed inoltre, previa prenotazione, possono anche essere organizzate escursioni con accompagnatori locali. 

Arrivare a Stolvizza significa anche poter godere di quanto, questo piccolo paese, può offrire: il "Belvedere Roberto Buttolo", il Borgo Kikey, i Murales, La Chiesa dedicata a San Carlo Borromeo, i due Musei, ma soprattutto gustare un paesaggio curatissimo grazie al lavoro di un dipendente dell’Associazione Vivistolvizza 

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy