fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Intitolata a Diego Planeta la Vigna del Gallo a Palermo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

planeta vigna del galloplaneta vigna del gallo

La famiglia Planeta, il Consorzio di Tutela vini Doc Sicilia, l’Università degli Studi di Palermo con il Sistema museale di ateneo, l’Orto Botanico di Palermo e l’Istituto Regionale del Vino e dell’Olio hanno reso omaggio - a un anno dalla scomparsa - al Cav. Diego Planeta, ambasciatore della Sicilia nel mondo, che più di chiunque ha contribuito alla rinascita del vino siciliano e  all’innovazione enologica della Regione, intitolando a suo nome la “Vigna del Gallo” nell’Orto Botanico di Palermo.

Questa vigna, che ospita le varietà autoctone siciliane, testimonia l’importanza che da sempre attribuiamo alla conservazione della biodiversità nella nostra Isola", ha sottolineato Antonio Rallo. Mi piace pensare che tra i suoi filari si possano ogni giorno ritrovare quei valori di ricerca, innovazione, cura per l’ambiente che Diego Planeta, uomo poliedrico e visionario, ci ha insegnato a rispettare e coltivare”.

La “Vigna del Gallo”, oggi “Vigna del Gallo - Diego Planeta”, ospita 95 biotipi di viti autoctone all’interno dell'Orto Botanico di Palermo e rappresenta un progetto promosso dall’Università degli Studi di Palermo e dal Consorzio di tutela vini Doc Sicilia per valorizzare le varietà autoctone della regione, le specie reliquie siciliane e le cultivar indigene riscoperte, emblema della storia enologica dell’Isola e vero e proprio museo a cielo aperto offerto alla cittadinanza, ai visitatori e agli appassionati. 

Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo