cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Refuscus mundi degustazioni e simposio didattico

Il refosco è un vitigno di origine antica, tra i più noti e diffusi dell’area dell’Istria slovena e del Carso. Dal medesimo vitigno nell’Istria slovena si origina il refosco, mentre sulla terra rossa carsica il prodotto diventa terrano. Vitigni affini con caratteristiche analoghe prosperano in Friuli Venezia Giulia, con il refosco dal peduncolo rosso, ma anche il refosco di Rauscedo, il refosco di Faedis, il refoscone. E il vitigno ha un ruolo importante anche nel territorio dell’Istria croata. Colore rosso rubino intenso,note fruttate, spiccata freschezza, il refosco ha una lunga tradizione di produzione quale vino di facile e rapida beva, ma negli ultimi due decenni  i produttori si sono impegnati a rafforzarne il carattere di grande vino. Dal vitigno refosco si producono vini stilisticamente diversi: spumanti, rosati, vini novelli, vini rossi a lungo affinamento e vini passiti con aumentata concentrazione zuccherina. Il refosco rappresenta oggi il vitigno rosso più diffuso in Slovenia e quello con il maggiore successo commerciale.  Il festival Refuscus Mundi Svet refoška/Un mondo di refosco, organizzato dall’associazione Vinadria di Isola, è nato cinque anni fa su iniziativa degli stessi produttori. Ragioni fondanti il rafforzamento dello status del refosco quale vino da affinamento e l'approfondimento delle conoscenze legate alle sue caratteristiche organolettiche e salutari. 

Sabato 10 febbraio 2018 si svolgerà a Isola d'Istria negli spazi di Palazzo Manzioli Refuscus Mundi, festival del vino refosco: dalle 14.00 alle 21 si potranno degustare i vini di oltre 40 cantine. In più quattro degustazioni guidate nella Biblioteca del palazzo. Festival Refuscus Mundi (Manziolijeva palača/Palazzo Manzioli, Izola/Isola) Degustazioni guidate: 14.30 Sašo Dravinec, (Vinadria, giornalista): »Nuove sfumature del refosco - gli spumanti« 15.45 Boštjan Zidar, enologo (Vinakoper, enologo): »Ricchezza dei refoschi della cantina Vinakoper« 17.00 Nika Gregorič (Vinakras, enologa): »Terrano - dalle annate recenti a quelle antiche« 18.15 Filippo Felluga (Livio Felluga, enologo): »Potenzialità dell’affinamento del refosco« Il numero dei posti disponibili è limitato! La partecipazione alle degustazioni guidate è possibile previa prenotazione all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per chi partecipa a Refuscus mundi è disponibile il bus navetta gratuito da Trieste. 

Sempre il giorno 10 ma al mattino  dalle 9.45 alle 12.30 si svolgerà a Capodistria nella sede di Vinakoper un importante simposio didattico- scientifico guidato da esperti dell’ambito vitivinicolo e incentrato sulle novità del settore della produzione, coadiuvato dagli interventi dei produttori del refosco dell’area del Friuli Venezia Giulia.  Simposio Refuscus Mundi (Vinakoper, Šmarska cesta, Koper/Capodistria) sabato, 10 febbraio, 9.45 - 12.30 Programma: prof. dott. ric. Denis Rusjan (Facoltà di Biotecnologie, Università di Lubiana): » Varietà dei vitigni della famiglia refosco« dott. ric. Klemen Lisjak (Istituto per le politiche agricole, Lubiana): »Caratterizzazione polifenolica e aromatica del refosco Filippo Felluga (Cantina Livio Felluga, Brazzano, Italija): »Tutela dell’origine geografica - caso del Rosazzo DOCG« Matej Korenika (Cantina Korenika & Moškon, Korte): »Rivitalizzazione del Consorzio dei vini dell’Istria slovena e istituzione del controllo di origine geografica dei medesimi- Dibattito (coordinatore: Boštjan Zidar, capo enologo Vinakoper) La partecipazione al simposio è possibile previa prenotazione all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Informazioni