cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Festival del Baccalà un friulano fra i finalisti

C'è anche uno chef friulano tra i cinque finalisti  del Festival del baccalà 2019 trofeo Tagliapetra: si tratta di Giorgio Dal Forno. Pescatore di nascita e cuoco per passione, assieme alla moglie Claudia proprietario del ristorante Ai Tre Canai a Marano Lagunare.  Il piatto premiato alla gran serata finale è lo stocco di fossa, cioè lo stocafisso interpretato assieme a un gustoso formaggio di fossa della Fattoria Zoff di Borgnano. Il trofeo Tagliapietra verrà consegnato al vincitore durante il Galà Finale che si svolgerà a Villa Cordellina a Montecchio Maggiore (Vi).

 

Bar didattico all'Alberghiero

All'Istituto Stringher il bar gestito dagli studenti “cooperatori”.  Un’originale iniziativa scolastica con una cooperativa scolastica simulata per l'attività di gestione del bar della scuola. Progetto in collaborazione con Confcooperative FVG. Fino a giugno 2019, il bar interno all’Istituto alberghiero “Stringher”, di Udine, avrà un nuovo e particolare gestore, la cooperativa di ragazzi delle classi terze che cureranno tutte le fasi propedeutiche all’avvio di un’attività d’impresa, occupandosi di selezionare la tipologia di servizi e prodotti da offrire, definire il brand del bar, valutarne la sostenibilità economica e impostare un programma di promozione e marketing.  «Si tratta – spiega Giuseppe Graffi Brunoro, presidente di Confcooperative Fvg – di uno dei progetti con i quali intendiamo contribuire alla diffusione della cultura imprenditoriale tra le nuove generazioni. Un obiettivo fondamentale per sostenere il dinamismo e la competitività regionale e, allo stesso tempo, diffondere un modello di fare impresa sostenibile e che trova la propria radice nel legame con il territorio e nelle relazioni sociali».  Il progetto di “Impresa cooperativa per un futuro sostenibile coinvolge anche il “Sabbatini” di Pozzuolo del Friuli, il “Solari” di Tolmezzo, il “Brignoli-Einaudi-Marconi” di Staranzano e Gradisca, e il “Volta” di Udine, con circa 150 studenti coinvolti. Obiettivo comune: promuovere il modello cooperativo e la cultura d’impresa fra i giovani.

 

Il vincitore di Musicainsieme 2019

A Casa Zanussi a Pordenone la 42^ edizione di Muscainsieme, il 10 marzo 2019, ha incoronato vincitore il giovane clarinettista Giacomo Cozzi, classe 1999, brillante musicista di Latisana. Sold out per la lezione concerto di Cozzi, dedicata al compositore Ferdinand Ries, allievo prediletto di Ludwig van Beethoven, e alle sue opere per clarinetto. Il bando per il prossimo concorso QUI

Sta per partire il concorso mondiale del Sauvignon

L'8 e il 9 marzo 2019 dalle 8.30 alle 12 Palazzo d'Aronco ospiterà a Udine le seddioni degustative della decima edizione del Concorso mondiale del Sauvignon. In Sala Ajace verranno imbanditi 15 tavoli per  oltre 70 degustatori provenienti da tutto il mondo, pronti ad assaggiare oltre mille campioni di Sauvignon giunti da oltre 20 Paesi. Evento di apertura su invito il 7 sera all'hotel Astoria. A servire gli oltre 70 degustatori - a cui  verranno serviti i vini di calibrazione, nello specifico la medaglia d'oro e argento della passata edizione, saranno una ventina di ragazzi dell'Isis Stringher e una decina di sommelier dell'Associazione Italiana Sommelier. L'antisala Ajace, invece, sarà deputata alla zona d'accoglienza degli ospiti che accederanno attraverso la Loggia del Lionello, oltre che per i coffee break, mentre l'imponente Salone del Popolo sarà il cuore pulsante per l'operatività della manifestazione. Gli ospiti saranno accompagnati in visite guidate a tema alla scoperta dei prodotti Dop, Igp, Pat della regione Friuli Venezia Giulia. Un'occasione per far conoscere questo territorio a esperti internazionali e, allo stesso tempo, valorizzare una terra, il Friuli, che per citare le parole dello scrittore Ippolito Nievo è “un piccolo compendio dell'universo”. Al centro delle degustazioni, come ricordato, sarà il Sauvignon bianco. I risultati saranno proclamati al salone ProWein a Düsseldorf, domenica 17 marzo.

Collio Day 2019

I vini del Collio in degustazione in 10 sedi AIS - Mestre, Verona, Bologna, Milano, Torino, Genova, Fermo, Bari, Sassari e Siena -  giovedì 28 febbraio 2019. Accompagnati dai formaggi del Consorzio Montasio, verranno degustati sette vini per ogni tappa, tre da varietà autoctone (Friulano, Ribolla, Malvasia), altrettanti da varietà internazionali (tra Pinot Grigio, Pinot Bianco, Chardonnay e Sauvignon) e l’uvaggio Collio Bianco. Ogni tappa proporrà anche vini con alcuni anni di evoluzione per dimostrare il valore della longevità.  Il Consorzio Collio, fondato nel 1964, è stato fra i primi tre in Italia ad essere riconosciuti nel 1968, con il relativo disciplinare di produzione e tutela.

Glocal in vino veritas

Vi segnaliamo questo interessante incontro che si svolgerà a Trieste il 20 febbraio 2019. Si parlerà di ribolla gialla. Appassionati e curiosi di saperne di più siete tutti invitati. Ingresso libero. Appuntamento alle 18.30.

Vincitori concorso fotografico Trieste Opicina

Foto di gruppo dei premiati alla V edizione del concorso fotografico “Trieste Opicina Historic 2K18” promosso da mc59.com e dal Club dei Venti all'Ora. Primo assoluto per la migliore foto scelta tra tutte le categorie (La Gara, Reportage e Particolari) è risultato Didier D’agostini, Trofeo “Trieste Opicina Historic 2018”. Per la categoria La Gara, Coppa Trieste Opicina Historic, primo Devid Monasso, secondo Guido Zoch e terzo Gabriele Altin. Nella categoria Reportage, Coppa Trieste Opicina Historic, Lorenzo Pozzecco ha preceduto Martina Trombetta (seconda) e Roberto Furlan (terzo classificato). La categoria Particolari, Coppa Trieste Opicina Historic infine ha premiato nell’ordine Lorenzo Pozzecco, Devid Monasso e Fabrizio Ruzzier. Contestualmente è stata inaugurata la mostra composta da una cinquantina di pannelli con foto e didascalie della Trieste Opicina storica, che si è svolta tra il 1911 e il 1971 e dei piloti triestini che hanno partecipato alla famosissima gara in salita. L’esposizione di foto storiche sulla Trieste Opicina rimarrà visitabile, a ingresso libero, fino al 5 aprile, vigilia della prossima edizione della Trieste - Opicina Historic prevista per il 6 e 7 aprile 2019.

Disponibile la nuova APP di Cucinare

È disponibile la nuova APP per smartphone di CUCINARE 2019. Rinnovata nella grafica e nelle funzionalità, la nuova APP per sistemi Android e iOS permette di organizzare al meglio la visita in fiera, consultare il programma e cercare gli eventi a cui si è più interessati, consultare gli espositori presenti, scoprire le aziende vitivinicole e i birrifici artigianali presenti, ecc. ecc  si potrà prenotare direttamente dalla App l’evento di interesse. 
Segui i link per scaricare CUCINARE APP. 

link per ANDROID
link per APPLE 

Successi ad Amsterdam per Vigna Belvedere

Al Bellavita Expo di Amsterdam, evento leader per il B2B, Vigna Belvedere specializzata nella produzion di Prosecco DOC Brut ed Extra Dry. ottiene il primo  posto come miglior Brand Identity e il secondo nella categoria beverage! Congratulazioni da qbquantobasta in particolare alla titolare DDV Elisabetta Cichellero. 

 

Eletto nuovo presidente del Consorzio Lugana Doc

Continuità, valorizzazione, crescita e ampliamento degli orizzonti distributivi: i nuovi obiettivi del Consorzio Lugana Doc dalle parole del nuovo presidente Enrico Nicoletto. Inizia un nuovo capitolo per l’istituto che dal 1990 difende, valorizza e promuove questo piccolo territorio-gioiello, situato a sud del Lago di Garda, e i suoi vini, facendo leva sulla loro preziosa unicità. Amministratore Delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo dal 2008, Amministratore Delegato di Cà Maiol S.r.l., Vicepresidente di Italia del Vino–Consorzio e del Gruppo Vini di Federvini, Nicoletto si dice onorato dalla recente nomina ed entusiasta nell’intraprendere un percorso all’insegna della continuità con l’ottimo lavoro svolto dal suo predecessore, nell’ottica di un continuo miglioramento in termini di creazione di valore, innovazione e ampliamento del mercato. “Il Lugana, per le qualità organolettiche che lo caratterizzano, si presenta come la scelta perfetta del consumatore di oggi, giovane e attento, che cerca un prodotto fresco, fragrante, approcciabile, moderno. Il suo stile piacevole e contemporaneo lo rende, potenzialmente, uno dei vini del futuro. Un potenziale che dovrà essere pienamente sfruttato nel raggiungimento degli obiettivi del nuovo Consiglio, che dovrà lavorare compatto, al fianco di una filiera unita e consapevole, per trasformare il Lugana da DOC emergente a territorio protagonista dello sviluppo del vino italiano di qualità nei nuovi mercati. . Un Lugana DOC in costante crescita e dalle grandi potenzialità dunque, sono queste le certezze da cui parte la nuova gestione guidata da Nicoletto, che sarà affiancato dal nuovo Cda formato da Igino Dal Cero, Francesco Montresor, Nunzio Ghiraldi e Luca Formentini (Imbottigliatori), Emanuele Urbani, Sonia Brunello, Francesco Franzoni, Marida Benedetti (Viticoltori) e da Francesco Mascini, Alberto Zenato, Roberto Girelli e Piergiuseppe Crestani (Vinificatori).

Conclusa la X edizione del concorso Mondiale del Sauvignon

Con una cena di gala al castello di Spessa si è conclusa la decima edizione del  CONCORSO MONDIALE DEL SAUVIGNON. Una settantina tra degustatori, giornalisti, esperti e critici di 23 nazionalità diverse hanno valutato a Udine in Sala aiace. 1.010 campioni di Sauvignon bianco I vincitori saranno comunicati il 17 marzo al salone ProWein a Düsseldorf. 

 

NATUREinPhoto concorso fotografico

Nature inPhoto 2019: proporogata al 15 marzo 2019 la scadenza per inviare le foto per il concorso naturalistico promosso dai Comuni di Marano Lagunare e Muzzana del Turgnano. Categorie Wildlife, Il Popolo Alato e Paesaggio. C’è anche la sezione “Boschi, fiumi, laguna”. Regolamento consultabile QUI

 

M'illumino di meno

Nell'ambito del nuovo appuntamento con l'iniziativa ideata da Caterpillar per sensibilizzare il pubblico su una corretta e più attenta gestione delle risorse, quest'anno incentrato sul tema dell'economia circolare, diverse le proposte dei soci della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, tra aperitivi a lume di candela, degustazioni, laboratori didattici per adulti e bambini e percorsi alla scoperta del territorio. Con una serie di iniziative a basso impatto energetico dalla Valle di Cembra alla Piana Rotaliana, passando per Trento e il Lago di Garda. info: Strada del Vino e dei Sapori del Trentino tel. 0461-921863 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Via i confini per le bici

VIA I CONFINI PER LE BICI: IL 13 FEBBRAIO 2019 TRE SINDACI TAGLIANO LA RETE. Pista ciclabile fra Gorizia, Nova Gorica e Sempeter Vrtojba. Alle 9.30, i sindaci di Gorizia, Rodolfo Ziberna, Nova Gorica, Clemen Miklavic, presente anche il primo cittadino di Sampeter, Milan Turk, apriranno un altro varco sul confine. Sarà tagliata una parte della rete, poco distante dall'Isonzo, che divide Italia e Slovenia, per far passare una pista ciclabile che, quando sarà realizzata, attraverserà i tre comuni. Per arrivare sul posto, prendendo come riferimento Palazzo Attems, in piazza de Amicis, proseguire lungo via Pellico fino a Piazza Medaglie d'Oro. Imboccare via Monte Santo e proseguire fino al confine con la Slovenia. Procedere su Cesta IX fino a Pot na Breg e raggiungere il Kayak club. Li si potrà parcheggiare l'auto per arrivare a piedi, dopo circa 100 metri, al confine dove si taglierà la rete.

Mandorle il break perfetto per gli sport invernali

Le mandorle sono ricche di magnesio, che contribuisce a ridurre la stanchezza, vantano un elevato contenuto di riboflavina (B2) e sono una fonte di niacina (B3), tiamina (B1) e folato (B9), tutti elementi che contribuiscono al metabolismo energetico. In un sacchetto o in una scatolina, una gustosa manciata di mandorle (23 mandorle o 28g), contiene 160 calorie e 6 grammi di proteine vegetali energetiche: uno snack  facilmente trasportabile, perfetto per stare in una tasca della giacca da neve e per ricaricare le batterie tra una pista e l’altra. Inoltre, una manciata di mandorle (23 mandorle o 28g) fornisce il 60% della dose giornaliera raccomandata di vitamina E, che aiuta a proteggere le cellule dallo stress ossidativo causato da fattori ambientali come i raggi solari UV, che sono più intensi in quota e vengono riflessi dalla neve. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Freesko il barman robot

A Sigep 2019 a Rimini anche il Barman Robot che serve freschi smoothies, ma che in futuro potrebbe anche preparare cocktail e servire altri generi di bevande. Il macchinario è stato ideato dall’azienda Totaro srl. Dalla sinergia con il partner britannico Smoothie Solution, è nato Freesko: un barman automatico che non tarderà a comparire anche in Italia, soprattutto nei centri commerciali. Gli ordini vanno già a ruba, in mezzo mondo. Freesko è dotato di un braccio meccanico che, azionato attraverso l’inserimento di un gettone in un apposito totem con touch screen da cui si effettua l’ordinazione, procede in pochi minuti a preparare e versare in apposito bicchiere lo smoothie prescelto dal cliente. Il robot prende il prodotto dal frigo, vi aggiunge succo di mela e versa il tutto nel frullatore, che non dimenticherà di lavare al termine del servizio. In futuro, l’interazione con il cliente potrà avvenire anche attraverso messaggi vocali.

Oro per Perlage Pinot grigio delle Venezie

Seconda medaglia d’oro per il Pinot Grigio delle Venezie DOC 2017 Perlage a pochi mesi dalla premiazione al The Global Pinot Grigio Masters, il più autorevole concorso enologico mondiale dedicato a quest’etichetta. Il Pinot Grigio dell’azienda del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG con la più lunga esperienza nel biologico si è aggiudicato il podio a Mundus Vini Biofach 2019, il concorso internazionale del vino biologico che si svolgerà a Norimberga dal 13 al 16 febbraio. Si tratta di un secondo importante riconoscimento per Perlage, un risultato che ripaga del lavoro costante in vigna e in cantina nel massimo rispetto dell’ambiente e del territorio e premia un’etichetta nata da un’ottima annata in un territorio vocato per la coltivazione di questo vitigno.Il Pinot Grigio di Perlage si distingue per il perfetto bilanciamento tra sapidità, tenore zuccherino e acidità ed è caratterizzato da un retrogusto persistente e aromi di frutta tropicale.

Informazioni