fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Zuppa di fagioli spollichini

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

zuppa di fagioli spollichinizuppa di fagioli spollichini

Zuppa di fagioli spollichini. Chiamarla così talvolta sembra riduttivo per chi, come me, è napoletano. I protagonisti di questa zuppa, i fagioli spollichini leggeri e freschi, si sposano con i gambi di sedano, qualche pomodorino e un abbondante giro di olio di oliva extra vergine aggiunto a crudo. Rappresentano un modo antico di cucinare.

 

Un atto d’amore che inizia spullechiando (dal verbo napoletano spullechiare o spullecà), cioè sgranando insieme fagioli freschi e ricordi. Si chiamano spollichini  perché vengono acquistati con il baccello e vengono puliti appena poco prima di essere cotti. Questa zuppa, per chi è di Napoli, è caratteristica della staggione estiva; il fuoco sembra sospirare lentamente e la zuppa continua a trasudare in un pentolone di coccio, fatto di fumo e di immagini più o meno sfuocate dei tavoli apparecchiati con le tovaglie profumate di bucato; del volto di una nonna con i capelli raccolti, che indossa il mantesino, cioè il grembiule ancora fresco di sapone. Una nonna che con le sue mani stanche sgranava i fagioli freschi e accompagnava poi la cottura con il giro esperto di una cucchiarella di legno.

I fagioli spollichini ancora oggi sono il simbolo dell’estate e delle case prese in affitto a Ischia, quando la stagione durava almeno tre mesi. È una zuppa che ricorda i tempi dell’Italia in vacanza in un’estate dove si brindava con il vino bianco al bicchiere, sorseggiato beatamente, chiacchierando insieme con tante parole in allegria.


Ingredienti per 4 persone

  • 2 kg di fagioli spollichini pesati ancora da sgranare
  • 250 g di pomodorini
  • 2 coste di sedano
  • uno spicchio di aglio
  • basilico e origano
  • un peperoncino fresco
  • 40 g di olio extra vergine di oliva 
  • sale.

 spollichinispollichini

preparazione

 

Sgranate i fagioli, sciacquateli e cuoceteli, ricoperti di acqua, a fuoco basso per almeno un’ora.

In una casseruola a parte fate soffriggere nell’olio lo spicchio di aglio, aggiungete i pomodorini, tagliati a metà, il sedano a tocchetti, il basilico, una manciata di origano, il peperoncino

Regolate di sale, lasciando addensare la salsa sul fuoco per una decina di minuti.

Scolate i fagioli, uniteli al sugo e, con l’aiuto di un mestolo, aggiungete poco alla volta la loro acqua di cottura sufficiente per ottenere una zuppa abbastanza brodosa

Zuppa da servire accompagnata con pezzi di pane raffermo o tostato.


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata