fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Spaghetti di Sedano RAPA con uova di trota

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

 sedano rapasedano rapa

Forse anche per il suo aspetto bitorzoluto e grigiastro, o per i normali cicli della storia, il sedano rapa aveva perso negli ultimi anni molto del suo appeal, ma da quando la filosofia alimentare vegana lo ha riscoperto, fioriscono le ricette per preparazioni crude e cotte. Queste radici le ricordano bene le nostre mamme e le nostre nonne: magari senza conoscerne appieno i benefici salutistici, venivano cotte assieme alle radicelle selvatiche per addolcirne il gusto; erano la verdura di eccellenza da cuocere con le ossa di maiale per un buon minestrone, assieme ai fagioli e alle patate, conditi con gocce di aceto di vino di casa e pepe nero. La sua parte esterna fogliare dava un particolare sapore anche ai minestroni estivi ricchi di tutto quello che l’orto poteva offrire.

Ricetta a fuoco spento

 

Ingredienti per 2 persone

 

  • 1 radice di sedano rapa piccola (dei nostri orti)
  • 2 cucchiai di uova di trota
  • mezza mela verde
  • 2 cucchiai di yogurt naturale
  • gocce di limone
  • sale q. b.
  • pepe bianco

Preparazione

 

  1. Sbucciare il sedano e tagliarlo a julienne (tipo spaghetti), aggiungere sale, pepe macinato al momento e yogurt; mescolare il tutto. 
  2. Lavare la mela e tagliarla a cubetti con la sua buccia, condire con poche gocce di limone per non fare annerire.
  3. Sistemare gli spaghetti di sedano sul piatto, guarnire con le uova di trota, accanto mettere i cubetti di mela, gocce di yogurt e foglie di sedano rapa.

Clicca sul banner per acquistare la tua copia! Clicca sul banner per acquistare la tua copia!

Altre idee per utilizzarlo in cucina:  Crudo, abbinato a cacciagione di piume o di pelo, a formaggi erborinati, tagliato a fettine o a  bastoncini fa la sua bella e buona figura a tavola.
Alla friulana possiamo prepararlo assieme a mele nostrane tagliate a pezzetti e perline di formadi frant: “robis di la su tai cops”. Oppure utilizziamolo in sformatini, soufflé con formaggi, erbucce e uova per un antipasto da gourmet, oppure nelle minestre con effetto crema vellutata arricchita da riccioli di speck appena scottato e crostini di pane di segale.


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata