Risotto con silene, sclopìt, griso

Cominciamo la settimana con una ricetta di stagione, il risotto con una delle più gustose erbe spontanee, il/la Silene vulgaris, che in Veneto orientale, da dove giunge la ricetta di Daniela Dal Ben, si chiama s'ciopetìn (ma anche griso) e in Friuli è lo sclopìt. In  questa ricetta tradizionale per mantecare il risotto è stato usato del pecorino grattugiato al posto del classico parmigiano.


Ingredienti per 4 persone 

 


240 g di riso vialone nano
100 g di germogli freschi di silene (griso) 
1 litro di brodo vegetale
1 piccolo scalogno
3 cucchiai di formaggio pecorino grattugiato
30 g di burro
sale e pepe q.b.
olio extra vergine di oliva

 

Procedimento

 

  1. Lavare con cura il griso, staccare le foglie e i ciuffetti più teneri. Tritare il tutto grossolanamente.
  2. Tritare finemente lo scalogno e farlo rosolare delicatamente in una casseruola con 4 cucchiai di olio evo.
  3. Nel frattempo scaldare bene il brodo.
  4. Aggiungere i germogli di Silene  e farli insaporire  per 5- 7 minuti a fuoco dolce.
  5. Unire il riso e tostarlo per circa 1 minuto, poi iniziare a versare il brodo bollente, un mestolo per volta e cuocere il risotto a fiamma dolce per 15 minuti circa, mescolando spesso.
  6. Quando il riso sarà cotto al dente, spegnere il fuoco, regolare di sale e pepe, aggiungere il burro e il pecorino grattugiato e mantecare velocemente.
  7. Lasciare riposare il risotto per 1 minuto, prima di servirlo.

altre ricette su http://danieladiocleziano.blogspot.it

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy