cibo, vino e quantobasta per essere felici

Peperoncelli ripieni e l'estate si conserva nel vasetto

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Foto di Claudia Castaldi, courtesy og Bibliotheca CulinariaFoto di Claudia Castaldi, courtesy og Bibliotheca Culinaria

Peperoncelli con ripieno di capperi e acciughe è una ricetta tratta dal libro "Ripieni di bontà" di Bruno Barbieri edito da Bibliotheca Culinaria. Perfetta per conservare l'estate nel vasetto.  Per 4 persone servono

24 peperoncini rossi piccanti da ripieno
1 litro di aceto bianco
24 filetti di acciuga sott’olio
2 cucchiai di capperi sotto sale
100 g di olio extravergine di oliva
Olio di semi di girasole

La preparazione
Incidere e tagliare la calotta ai peperoncini dalla parte del picciolo, togliere tutti i semi e la costola bianca. È buona norma indossare i guanti usa e getta per evitare irritazioni alla pelle a causa degli oli volatili contenuti nella costola bianca e nei semi.
Fare bollire l’aceto con l’olio extravergine di oliva e cuocere i peperoncini che saranno pronti dopo 2 minuti circa dall’inizio del bollore. Farli raffreddare su un canovaccio e riempirli con i capperi, dissalati in acqua fredda, e i filetti di acciughe interi.
La conservazione
Trasferire i peperoncelli in un vaso sterilizzato e coprirli con l’olio di semi di girasole. Far riposare per 2 ore, per permettere la fuoriuscita di tutta l’aria, dopodichè chiuderli ermeticamente. Saranno pronti per il consumo dopo circa 20-30 giorni.

Presentazione
Servire i peperoncini come stuzzichini. Si possono aggiungere, a piacere, scaglie di formaggio dolce o delle erbe aromatiche.

La foto è di Claudia Castaldi


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.