fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Lasagne per intolleranti al nichel

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

lasagne per intolleranti al nichellasagne per intolleranti al nichel

Tiziana Colombo l'abbiamo conosciuta in rete, come capita con tante persone sempre più spesso. Il suo blog la fattoria di nonna paperina dedicato a chi soffre di intolleranze ci aveva entusiasmato. E Tiziana ha cominciato a collaborare con il nostro mensile cartaceo qbquantobasta. Siamo stati i primi ad anticipare e a presentare il suo libro, che in pochi mesi è diventato un successo editoriale: "L'intolleranza? La cuciniamo!" L'intolleranza di cui parla Tiziana Colombo è quella al nichel, un disturbo di cui poco si parla, ma che è assai diffuso. Poi Tiziana è venuta in Friuli e ci siamo conosciute di persona confermando l'energia e la simpatia che già ci aveva colpiti. Perchè va detto che nonna paperina è anche un esempio di come un problema possa diventare un'occasione di cambiamento e rinnovamento: lei aveva scoperto a sue spese di essere intollerante al nichel, non sapeva che cosa e come mangiare. Ecco la soluzione: provare a creare dei piatti ad hoc decidendo poi di condividerli con chi poteva averne un giovamento. Così è diventata una star dei fornelli e un'autorità nel mondo delle intolleranze. Ecco per voi la sua ricetta di lasagne, tipico piatto delle festività, adatto anche agli intolleranti al nichel. 

 

Ingredienti
per 6-8 persone
1 panetto di pasta fresca all’uovo
500 ml di besciamella
250 g di radicchio rosso
200 g di prosciutto crudo
200 g di scamorza affumicata
1 bicchiere di sidro
! ½ scalogno
sale
olio extravergine d’oliva
parmigiano reggiano grattugiato
 
Preparazione
Preparate la pasta all’uovo. Tirate la pasta partendo dal centro e datele una forma tondeggiante. Cercate di portare la sfoglia a uno spessore uniforme. Con una rotella tagliapasta liscia ricavate dei quadrotti da 20 x 14 cm, oppure della dimensione adatta per riempire la teglia con la quale cucinerete le lasagne.
In una casseruola bassa fate bollire l’acqua, salatela e aggiungete un cucchiaio d’olio. Lessate le sfoglie un minuto per parte, quindi scolatele e mettetele ad asciugare su uno strofinaccio pulito. Preparate la besciamella.
Lavate il radicchio con abbondante acqua, scolatelo e tagliatelo a strisce sottili. Pulite e affettate sottilmente lo scalogno, mettetelo ad appassire con 1/2 bicchiere di sidro in un tegame, unite il prosciutto crudo tagliato a dadini e dopo pochi minuti aggiungete il radicchio. Salate e continuate la cottura a fuoco vivace per circa 5 minuti senza mai smettere di mescolare. Infine bagnate con altro sidro, coprite, abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 15 minuti ancora.
Imburrate la pirofila, cospargete il fondo con uno strato uniforme di besciamella e alternate uno strato di pasta, uno di besciamella, uno di scamorza tagliata a dadini, uno di composto di radicchio e crudo e una manciata di parmigiano reggiano. Continuate fino a ottenere 4 strati, terminate con il parmigiano reggiano. Cuocete in forno già caldo a 220 °C per 20-25 minuti. Servite le lasagne calde, ma non bollenti. E sul blog trovate anche le lasagne vegetariane!
 



Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata