Insalata di rinforzo: come prepararla?

insalata di rinforzoinsalata di rinforzo

Insalata di rinforzo. La prima ricetta dell’insalata di rinforzo, nota in passato con il nome di caponata, si deve a Ippolito Cavalcanti, che nell’edizione del 1853 de La Cucina teorico pratica, ne ha illustrato gli ingredienti e l’esecuzione, descrivendone dettagliatamente il procedimento. 

L'insalata di rinforzo è un piatto che ancora oggi viene preparato diffusamente a Napoli durante le festività natalizie e di fine anno. Conosciuta anche con il nome di burdiglione, l’insalata di rinforzo si prepara con il cavolfiore lessato, olive verdi e nere, cipolline, giardiniera, peperoni dolci (papaccelle, piccoli e dal diamtero max di 8-10 cm) sottaceto, peperoni piccanti e acciughe sotto sale.

Perché si dice di rinforzo?

Quanto all’origine del termine “rinforzo” alcuni sostengono derivi dal fatto che si tratti di un’insalata arricchita e rinforzata, di volta in volta, mediante l’aggiunta di diversi ingredienti; altri ritengono che il suo nome indichi invece una portata atta a rinforzare le portate principali, rendendo più sostanziosa la cena di magro della Vigilia di Natale.

È comunque un contorno gustoso e pratico, da preparare in anticipo e da tenere in frigo, per essere usato all’occorrenza, dopo averlo “rinforzato” con l’aggiunta di nuovi e stuzzicanti
ingredienti. Bella e colorata, l’insalata di rinforzo è un delizioso piatto della tradizione, che dona spirito e forza. Non solo a Natale.

 insalata di rinforzoinsalata di rinforzo

La ricetta - IngredIentI

*400 g di cavolfiore il segreto per la preparazione di un’insalata di rinforzo perfetta, è quello di scegliere un cavolfiore piccolo e bianco e di dividerne le cimette in pezzi piuttosto grossi, da cuocere preferibilmente al vapore e per pochi minuti, in modo da lasciarle sode e croccanti. 
* 250 g di giardiniera,
* 300 g di papaccelle dolci e piccanti (o in mancanza peperoni sottaceto)

le papaccellele papaccelle
* 150 g di olive verdi,
* 150 g di olive nere di Gaeta,
* 50 g di capperi dissalati,
* 4 filetti acciughe sottolio,
* 80 g di olio extravergine di oliva,
* aceto bianco a piacere,
* sale q. b.

 

preparazIone

Lavate il cavolfiore e dividetelo in cimette piuttosto grosse. Cuocetele al vapore per 5 minuti, scolatele e lasciatele raffreddare su un canovaccio. 

Nel frattempo private le papaccelle del torsolo e dei semi e tagliatele a pezzi; dissalate le acciughe sotto l’acqua corrente e sgocciolate la giardiniera.

Mettete il cavolfiore in un’insalatiera piuttosto capiente, aggiungete i peperoni (papaccelle), i filetti delle acciughe, i pezzi di giardiniera, le olive e i capperi dissalati.

Condite con olio extravergine e aceto secondo il vostro gusto, mescolate con cura e ponete l’insalata di rinforzo almeno un giorno in frigorifero, prima di servirla

ricetta pubblicata sul mensile qbquantobasta Seguitemi anche sul blog  

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy