cibo, vino e quantobasta per essere felici

Ricetta creata in esclusiva per qbquantobasta - scopri qui altre ricette

Žlikrofi di Idria

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

zlikrofizlikrofi

Abbiamo pubblicato qualche tempo fa un libro di cucina che si intitola Sapori della Slovenia, che racconta quelle che per me e per l'editore sono le quaranta più significative ricette di questa nazione. Lo potete acquistare nell'edizione cartacea nello shop di qb e la spedizione è gratuita in tutta Italia. 

banner sapori slovenia 2019 banner sapori slovenia 2019

I I tortelloni di Idria sono una specialità tradizionale slovena tutelata sia a livello regionale sia a livello europeo. Ogni anno, la cittadina di Idria organizza un goloso e attesissimo appuntamento gastronomico con gli idrijski žlikrofi serviti come contorno o come primo piatto, con diversi abbinamenti di salse e sughi. Come si mangiano secondo le regole: “uno è in bocca, il secondo si tiene con la forchetta davanti al naso, mentre il terzo viene già adocchiato come prescelto successivo” (cit. Karel Bozeg).

Ingredienti

 Per la sfoglia dei ravioli


  • 250 g di farina 00
    * 2 uova
    * un goccio di latte
    * sale

  • Per il ripieno

  • * 500 g di patate a pasta gialla
    * 50 g di lardo tritato
    * 1 piccola cipolla
    * un mazzetto di erba cipollina tritata
    * un cucchiaino di foglie di maggiorana
    * sale e pepe


Preparazione

 

  1. Preparate la sfoglia per i ravioli impastando la farina assieme alle uova e al sale. Se necessario, aggiungete un goccio di latte.
  2. Lasciate riposare la pasta per 20 minuti, coperta da un telo da cucina.
  3. Lavate le patate e lessatele con la buccia.
  4. Una volta cotte, sbucciatele, riducetele in purea con lo schiacciapatate in una ciotola, salatele e pepatele leggermente.
  5. A parte in una padella, senza aggiungere condimento, soffriggete il lardo tritato fino a renderlo croccante assieme alla cipolla tritata finemente.
  6. Aggiungetelo quindi alle patate assieme all’erba cipollina tritata e alla maggiorana e mescolate bene il tutto. 
  7. Prelevate delle palline di ripieno grandi quanto una nocciola e riponetele su un piatto.
  8. Stendete la sfoglia più sottile possibile con la macchina per la pasta o con il matterello.
  9. Ritagliate con un coltello affilato delle strisce lunghe di pasta, larghe almeno 6 – 8 cm.
  10. Posizionate una pallina di ripieno di patate al centro e richiudete arrotolandola nella sfoglia.
  11. Tagliate la pasta in eccesso, posizionate gli Žlikrofi “in piedi” e appiattiteli con il dito dando la tipica forma a “cappello di Napoleone”.
  12. Lessate quindi i ravioli in acqua bollente salata.
  13. Raccoglieteli una volta venuti a galla e conditeli con burro fuso o con sugo d’arrosto o di selvaggina ed erba cipollina tritata. zlikrofi di idria spiegati passo passo zlikrofi di idria spiegati passo passo Idria è anche la città del merletto (esposizione permanente al Museo civico), bianco e luminoso contraltare di fili e ricami delle donne del luogo alle faticose
    discese nelle buie miniere di mercurio degli uomini. Una cittadina ricca di storia: il suo sviluppo ebbe inizio infatti con la scoperta della miniera di mercurio nel 1490. 

Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo