cibo, vino e quantobasta per essere felici

Ricetta creata in esclusiva per qbquantobasta - scopri qui altre ricette

Ricette , Giulia Godeassi

Torta pasqualina

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Piatto di origine antica, inserito nell’elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT), la torta Pasqualina genovese è un vero e proprio concentrato di simbolismi. Leggenda vuole che si debbano usare 33 fogli di pasta, 33 come gli anni della vita terrena di Cristo. Le uova intere (sode) rappresentano la rinascita della vita e il ritorno della primavera. Ingrediente tipico è la prescinsêua, simile a una cagliata acida, molto leggera e difficile da reperire al di fuori della regione di origine.

Ingredienti:

  • 500 g di un mix tra bieta e spinaci
  • 200 g di ricotta vaccina ben sgocciolata
  • 40 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 40 g di pecorino grattugiato
  • 6 uova
  • 2 rotoli di pasta sfoglia già pronta
  • sale e pepe.

Procedimento:

Lavate e sbollentate la bieta e gli spinaci per 10 minuti in acqua leggermente salata. Scolatele, lasciatele intiepidire e strizzatele molto bene. Preparate il ripieno amalgamando bene la ricotta con 1 uovo, le verdure tritate al coltello, il parmigiano e il pecorino. Lavorate bene il tutto aggiungendo poco sale e pepe. Prendete uno stampo tondo di 22 – 24 cm di diametro e non troppo basso; foderatelo con la carta forno e il primo rotolo di pasta sfoglia. Riempitelo quindi con il ripieno preparato precedentemente. Aiutandovi con un cucchiaio, fate 4 piccoli incavi nel ripieno e sgusciate in ciascun incavo un uovo intero: diventerà sodo durante la cottura. Chiudete la torta con il secondo disco di pasta sfoglia e ripiegate il bordo del disco della base all’interno sigillandolo delicatamente. Spennellate la superficie con uovo sbattuto e foratela con la punta di una forchetta. Infornate a 180°C per circa 40 minuti.


http://julietsbelly.com/


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo