cibo, vino e quantobasta per essere felici

Impepata di cozze

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

impepata di cozzeimpepata di cozze

Tipico piatto della cucina di mare italiana. Fortemente diffuso in Campania, ma anche in Puglia: da Monopoli ci arriva infatti questa ricetta. Ma lo sapete che l'impepata di cozze è anche piatto tipico di Bruges (sì, in Belgio), dove si attribuiscono anche la paternità di un panzerotto locale! 

Impepata di cozze

 

Ingredienti


cozze

pomodori freschi da pieno campo*

prezzemolo fresco**
cipolla rossa di Acquaviva delle Fonti, di cui apprezzeremo il sapore organolettico molto forte
aglio a spicchi
olio evo (extra vergine di oliva): meglio un fruttato intenso di cultivar Coratina***
pepe in grani.

*scegliere quelli maturi della tipologia mini plum (piccole prugne), se coltivati in terreni prossimi alla nostra costa avranno un sapore notevole assunto a seguito delle irrigazioni effettuate con acque emunte caratterizzate da alta salinità

** (conviene sempre avere in giardino o sul balcone un vaso con delle piante di prezzemolo da cui recidere gambi e foglie fresche che daranno il giusto profumo al piatto)

***Cultivar che si caratterizza per importanza delle mediane di fruttato, amaro e piccante con nota decisa di foglia d'ulivo

 

Preparazione


Mettiamo le cozze nel lavello. Con una spugna a rete provvediamo a pulirle accuratamente: questa sarà la parte più impegnativa della preparazione.

In una pentola capiente poniamo i pomodori tagliati in due parti in quantità 4 a 1  rispetto alle cozze, gli spicchi d'aglio pelati e messi interi, la cipolla, il prezzemolo non tagliato.

Una volta terminata la pulizia delle cozze, le poniamo in pentola ancora chiuse; vi spolveriamo sopra del pepe macinato fresco e aggiungiamo olio evo 

Chiudiamo la pentola con il coperchio in modo da creare vapore e mettiamo in cottura a fuoco alto.

Appena le cozze saranno tutte aperte, la cottura sarà terminata: attenzione a non fare seccare i frutti!

A questo punto potremo togliere il prezzemolo e in via facoltativa la cipolla e l'aglio, per poi servire le cozze con l'abbondante condimento in pirofila calda.

Adornare il piatto con del pane tagliato spesso e abbrustolito alla griglia o con delle friselle di grano duro per intingere il condimento. 

La ricetta di Paolo Leoci, Accademia dei Tipici, Monopoli è stata pubblicata sul numero di ottobre 2020 del mensile qbquantobasta 

qb ottobre2020qb ottobre2020


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.