fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

banner visita nostro shop on line

Il Maritozzo della Legalità dedicato a Gino Sorbillo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Il Maritozzo della legalità nasce dalla amicizia con Gino Sorbillo, che è stato nostro tutor durante il This is Food 2016; ci ha regalato tanti consigli e una storia importante, quella che lo vede impegnato a Napoli, nelle sue pizzerie, a supporto e difesa dei prodotti di Libera Terra (le cooperative che gestiscono le terre confiscate alle mafie) utilizzando anche la mozzarella prodotta dal caseificio della cooperativa “Le Terre di Don Peppe Diana”, per una pizza della legalità. Ha dovuto lottare tanto, ma ci tiene molto a valorizzarla.
Per ringraziarlo abbiamo pensato di dedicare a lui un maritozzo della legalità, da mettere in carta e lo abbiamo realizzato proprio con i prodotti di Libera Terra, quali i ceci, i pomodori e la marmellata di arance bio, che sono diventati la cornice di un baccalà (da pesca sostenibile) cotto a bassa temperatura, in linea con la filosofia de Il Maritozzo Rosso.   

La ricetta prevede la cottura sottovuoto del baccalà per mezz’ora, successiva mantecatura con olio Extra Vergine d’Oliva bio “ Il Gusto”, Valle del Belice D.O.P. (dedicato a Barbara e ai piccoli Giuseppe e Salvatore Asta, giovani vite spezzate, in una mattina come altre, dall’esplosione di un’autobomba destinata ad assassinare un magistrato).
In parallelo vengono preparati i pomodori confit con timo e hummus di ceci  Libera Terra, crema di ceci arricchita con pasta di sesamo, olio extravergine di oliva e cumino da amalgamare con il baccalà.
Infine si farcisce il maritozzo con la crema di baccalàe hummus, adagiando sopra due  pomodorini confit e la marmellata di arance rosse Biologica al miele di Zagara.

Leggi anche Il Maritozzo Rosso a Taste of Roma 2016

www.facebook.com/ilmaritozzorosso
 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata