cibo, vino e quantobasta per essere felici

Gelatina pasquale

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Ricetta della tradizione pasquale triestina, ve la raccontiamo con un po' di anticipo, perchè bisogna procurarsi per tempo gli ingredienti. La ricetta è di Fabio cav Coretti ed è stata pubbliata sul gruppo Facebook "Le ricete de mia nona". Come si può intuire è una ricetta che fanno ormai in pochissimi in casa e solo alcuni benemeriti fra i ristoranti. Per facilitare la lettura metteremo alcune traduzioni fra parentesi, ma aspettiamo i vostri commenti, perchè sicuramente ci saranno delle varianti considerate classiche. "Manca do (due) settimane a Pasqua, bisogna ordinar la carne per la GELATINA.
Ingredienti:
1 zampin d(ginocchio) de videl
1 piedin de porco
1 codin de porco fumigà (maiale affumicato)
2 orece (orecchie) de porco fumigade
4 ganase (guancette o guanciotte fate voi) de manzo
4 foie de lavarno (alloro)
1 zivola
1 carota
1 testa de aio
sal grosso e pevere.

Procedimento:
Metè a boir tanta acqua in una pignata bela granda, zontè le verdure.
Co' ciapa el boio metè el sal e stivè (sistemate) ben ben tuti i tochi de carne,
lasè andar un 10-12 ore s’ciumando e sgrassando spesso.
Cavè fora le verdure e la carne, intanto che el brodo va avanti pian, netè via tuti i ossi e rimetè i tochi de carne nel brodo, zontè le foie de lavarno nel brodo e calè el fogo, e fè soboir ancora un 4-5 ore.
Co' l xè tiepido scolè la carne e metela in piatini fondi insieme a una foia de lavarno fresc.o
Passè tante volte el brodo per un criel (setaccio) con dentro una straza fissa de coton bianco, el devi eser bel magro e limpido, svodelo nei piati coverzendo la carne, deghe una bella gratada de pevere e taieghe sora qualche fetina de aio. Spetè che la geladina se sia ben indurida, una volta pronta la dura anche una settimana. No meter in frigo!"


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.