cibo, vino e quantobasta per essere felici

Insolito Picio

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Servono:

200 gr di farina 00

100 gr di farina di semola rimacinata

2 cucchiai d’olio extra vergine

1 pizzico di sale

Acqua

Salsa di soia

2 cipolle rosse

1 carota

1 peperone rosso + 1 giallo

3 pomodori

300 g petto di pollo

1 limone, peperoncino in polvere, semi di cumino

Procediamo:

Sulla spianatoia preparare la conca con le due farine.

Unire l’olio, il sale e versare lentamente l’acqua incorporando la farina con una forchetta.

Impastare con energia lavorando con i polsi per una decina di minuti.
Il risultato dovrà essere una pasta liscia e vellutata.

Lasciar riposare mezz’ora protetto da pellicola.

Stendere con il mattarello e con un tagliapasta ricavare 20 striscioline di circa 1 cm, cominciare a lavorare proteggendo quelle “in attesa” con un pezzo di pellicola per evitare che asciughino.

Rollare la pasta con il palmo delle mani allungandola e tirandola verso l’esterno.

In tutto dovremo ottenere 20 lunghi pici.

Si procede arrotolando ognuno su sé stesso a spirale.

Scaldare una capace padella antiaderente, unire poco olio e trasferire con l’aiuto di una paletta le “girandole”, non più di 2/3 per volta.

Muovere sempre la pasta badando che non si srotoli, una volta formata la crosticina voltare sull’altro lato.

Attendere ancora qualche secondo e versare un mestolo di acqua bollente, coprire immediatamente e cuocere al vapore per circa 2 minuti.

Scoperchiare, irrorare con salsa di soia, lasciar caramellare, estrarre con delicatezza e porre su di un tagliere a riposare.

Proseguire fino ad esaurimento.

Preparare quindi le verdure lavandole accuratamente ed affettando finemente le cipolle rosse, la carota, i peperoni.

Saltare in padella le verdure ed i semi di cumino, unendo anche il pollo( oppure il manzo) ridotto in straccetti .

Volendo si possono unire anche cipollotti, germogli di soia, porri, mais, qualsiasi ingrediente sia gradito purchè venga mantenuto integro nel colore e nella consistenza!!!

Cuocere il meno possibile e mantenere tutto croccante.

Disporre le girandole e coprire con il ripieno, unire i pomodori freschi tagliati in rondelle, una punta di peperoncino ed una generosa strizzata di limone.

Per chiudere il piatto ci sono due differenti possibilità, se la girandola ha una dimensione contenuta( 6/8 cm di diametro) è sufficiente ripiegarla su sé stessa, ottenendo un piccolo specialissimo simil-tacos.

Al contrario se le dimensioni sono superiori si può senza difficoltà alcuna tagliare la pasta in triangolini, come se fossero fette di una torta, farcire e coprire, non ci saranno problemi, la pasta è ben sigillata.

Servite subito, caldo è migliore, ma si può anche preparare prima e scaldare rapidamente un paio di minuti al forno.

A disposizione tabasco e salsa agrodolce.

Chef Fabiana del Nero

Tagli e Intagli


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.